Basket, nel 2018 Final Eight di Coppa Italia a Firenze

Nel corso della presentazione del prossimo campionato, interessante scambio di vedute tra Petrucci e Proli.
Basket, nel 2018 Final Eight di Coppa Italia a Firenze© CIAMILLO

ROMA - Si è tenuta questa mattina a Bologna la presentazione del campionato di Serie A, che inizia nel prossimo weekend dopo la Supercoppa italiana vinta da Milano. Tra le varie notizie, Firenze è stata ufficializzata come sede della prossima Final Eight di Coppa Italia. L'evento si svolgerà dal 15 al 18 febbraio 2018. Interessante anche il confronto tra il presidente della FIP Gianni Petrucci e Livio Proli. Ha preso subito la parola Petrucci: «I giornalisti sono convinti che litigheremo. Non litigheremo. Ve lo garantisco. Pace fatta, mai fatta la guerra».

 

PROLI - Immediata la replica di Proli: «E’ interessante come ti proponi. Distensione, ottimismo, poi nelle frasi del presidente bisogna cogliere le sfumature. Io vado per la mia strada, si porta tutta la Federazione e da questa parte ci sono i club supportati dalla Lega. E’ evidente che abbiamo un obiettivo comune, di competere sempre a livello di competitività superiore. Perché solo attraverso la libera competitività si creano i campioni e solo attraverso questa creazione di valore potremmo fornire alla nazionale giocatori all’altezza di ottimi risultati come quelli che abbiamo ottenuto ma magari migliori. Non litigheremo però è chiaro che ci vuole un passo in avanti da entrambe le parti. Come club in questo momento dovremmo sentirci liberi di poter vivere la competitività senza freni e senza ostacoli. Credo che questo lo difenderemo fino in fondo. Per lo meno Milano. Senza voler fare lotta con nessuno». 

 

PETRUCCI - Chiusura riservata a Petrucci: «Altrettanto farà la Federazione nel rispetto delle regole. Con Proli abbiamo parlato diverse volte. Nessuno vuole la guerra. La Nazionale deve essere tutelata. Il CT farà le convocazioni e le farà con intelligenza, sapendo che le guerre non servono a nessuno. Come tu rispetti le tue esigenze, la Federazione rispetterà le esigenze della FIP. Proprio oggi la FIBA farà una proposta all’ECA in cui cercherà di fare qualche passo in avanti. Ho parlato con Baumann questa mattina. Speriamo ci riesca perché certamente non siamo aiutati. Né noi, né le società in questa “guerra dei Roses”».

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti