Atletico, di nuovo in vetta grazie a un doppio Griezmann

Successo per i colchoneros, che pur senza brillare, trovano il quarto successo in campionato contro i concittadini del Getafe e raggiungono, così, la capoclassifica Barcellona. Negli altri due anticipi, vittorie per Espanyol e Real Sociedad su Valencia e Granada.
Atletico, di nuovo in vetta grazie a un doppio Griezmann
Andrea De Pauli

MADRID (SPAGNA) - Balzo in avanti dell’Atletico Madrid, che grazie a un gol per tempo di Antoine Griezmann si aggiudica il minuscolo derby di Madrid con il Getafe e, almeno per una sera, riacciuffa in vetta alla classifica, a quota 12 punti, il Barça, che nel turno infrasettimanale è atteso dalla trasferta di Vigo. Scivola, invece, il Valencia, sconfitto al Cornellà-El Prat dall’Espanyol. Crollo interno, infine, per il Granada della famiglia Pozzo, schiantato dalla Real Sociedad di Imanol Agirretxe, autore di una tripletta. 

SUBITO AVANTI - Ampio turn over per Diego Pablo Simeone, che getta nella mischia, fin dal primo minuto, l’ex fiorentino Stefan Savic, il canterano Saul e il nuovo acquisto Ferreira Carrasco. Davanti tocca ancora al Niño Torres far coppia con Griezamann. Proprio l’attaccante francese, prima dello scoccare del 5’, trova il vantaggio colchonero. Sugli sviluppi di una giocata d’angolo, il portiere ospite Guaita respinge a pugni chiusi sui piedi di Gabi che rimette prontamente in area per l’ex Real Sociedad, che controlla e gira in rete. Una volta avanti i biancorossi gestiscono senza troppi patemi, andando vicini al raddoppio con un tiro da fuori di Ferreira Carrasco che si spegne sul fondo. Unico brivido, una ripartenza di Sefan Scepovic, favorita da un’ingenuità di Oliver Torres, su cui ci mette una pezza l’ottimo Oblak.

SIGILLO FINALE - La ripresa si apre con il rigenerato Correa, per la prima volta a segno a Eibar sabato scorso, dopo aver risolto il problema al cuore, per Ferreira Carrasco e, poco dopo, con l’attesissimo Jackson Martinez che subentra a un volenteroso Fernando Torres. Sono, però, gli ospiti, appena superato il quarto d’ora, a sfiorare il pareggio con Pedro Leon, che lanciato in verticale da Victor Rodriguez, fallisce clamorosamente davanti al portiere sloveno. Scampato il pericolo, l’Atletico ci riprova con una capocciata fuori bersaglio di Jackson. Il colombiano si rifà, nel finale, confezionando l’assist orizzontale per Griezmann, che chiude definitivamente ogni discorso, proprio allo scadere. Terzo gol liguero per il transalpino, che prima di stasera era andato a segno nell’ouverture del torneo con il Las Palmas. Applaude, in tribuna, l’infortunato Koke.

COLPACCIO ESPANYOL - Nell’altro anticipo, 3 punti d’oro per l’Espanyol che batte il Valencia grazie al gol risolutivo di Victor Alvarez, sugli sviluppi di una punizione del gioiellino Marco Asensio, ceduto in prestito dal Real Madrid. Decisivi almeno un paio di interventi del portiere di casa Pau Lopez. I catalani volano in zona Europa League, in virtù dei 9 punti che, al momento, garantiscono il 6º posto. Prima sconfitta per i ragazzi di Nuno Espirito Santo, che finora ha dilapidato qualche punto di troppo, con un’unica vittoria e tre pareggi.

TRIPLO AGIRRETXE - Non c’è partita, infine, al Los Carmenes di Granada, dove lo scatenato Agirretxe porta in vantaggio la Real Sociedad già al 7’, con un tocco impercettibile su un lungo centro dalla sinistra di Zurutuza. L’attaccante si ripete, appena superata la mezz’ora, favorito da un retropassaggio suicida del centrale brasiliano Doria. Tripletta completata al 34’ della ripresa, con un morbido pallonetto, dopo una sportellata all’exinterista Rene Krhin. Primo successo in campionato per i baschi allenati da David Moyes.

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Commenti