Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Juve, l'orgoglio di Morata e Cuadrado

Juve, l'orgoglio di Morata e Cuadrado
© ANSA

Lo spagnolo e il colombiano sono stati i trascinatori della squadra di Allegri nel 3-0 all'Inter. Grande anche Pogba

dal nostro inviato Alberto Polverosi

mercoledì 27 gennaio 2016 23:17

TORINO - Il trionfo della Juve e la disfatta dell’Inter. Per Allegri è arrivata la 14a vittoria consecutiva fra campionato e Coppa Italia, a Mancini è mancata invece  la ripartenza dopo l’1-1 contro a San Siro contro il Carpi. Si va verso una finale Juve-Milan all’Olimpico e perché questo non accada a San Siro devono scapparci due risultati clamorosi, anzi, miracolosi. Dovendo scommettere, punteremmo forse più sul 2-0 dell’Alessandria sul Milan che sul 4-0 dell’Inter sulla Juve. A una condizione: che Milan e Inter siano le squadre-non squadre viste nell’andata delle due semifinali. In un mese qualcosa potrebbe cambiare, Mihajlovic e Mancini lo sperano davvero.

Qui a Torino non c’è stata partita. Allegri ha puntato sull’orgoglio di Morata e Cuadrado, due riserve in campionato, e ha avuto successo. Lo spagnolo ha segnato una doppietta, il colombiano ha dato delle accelerazioni impressionanti, come faceva ai tempi della Fiorentina. Ma tutta la Juve ha entusiasmato. L’Inter è stata sbriciolata nella ripresa e nel primo tempo, chiuso sotto di un gol, è stata salvata da una svista clamorosa di Tagliavento che non si è accorto di un colpo di braccio in area interista di Medel.

Grande Juve, piccola, anzi, inesistente Inter. Troppi errori, troppa confusione, troppe incertezze. Mancini si aspettava qualcosa da Jovetic e Ljajic che hanno perso una valanga di palloni e non hanno mai saltato un avversario. In mezzo la solita tristezza con Felipe Melo, Kondogbia e Medel: siamo a tecnica zero. E se dietro salta via uno come Murillo (espulso per doppia ammonizione e responsabile di una serie di errori inattesi) è finita.

La Juve in Coppa Italia ha segnato 8 gol in 3 partite vere contro il Torino, la Lazio all’Olimpico e l’Inter. E in queste tre gare ha subìto appena due tiri in porta. Contro i nerazzurri, per trasformare la vittoria in un trionfo è arrivato anche il gol di Dybala: in 30 partite stagionali ne ha segnati 15, più 7 assist. Nelle cinque volte in cui la Juventus ha vinto l’andata di semifinale di Coppa Italia è sempre passata al turno successivo. Vediamo se accadrà anche in questo caso considerato pure che quando l’Inter ha perso la semifinale di andata è sempre stata eliminata.
 

Articoli correlati

Commenti