Ecco perché il TAR del Lazio ha respinto il ricorso del Venezia e si giocano i playout
© LAPRESSE
Calcio
0

Ecco perché il TAR del Lazio ha respinto il ricorso del Venezia e si giocano i playout

Contrariamente a quanto aveva fatto per il Foggia, la giudice Germana Panzironi ha respinto la domanda cautelare del Venezia che chiedeva la sospensione dei playout e fissato, per la trattazione dell'udienza collegiale, la camera di consiglio per il giorno 11 giugno. 

Lo spettacolo non si fermerà. Contrariamente a quanto aveva fatto per il Foggia, la giudice Germana Panzironi ha respinto la domanda cautelare del Venezia che chiedeva la sospensione dei playout e fissato, per la trattazione dell'udienza collegiale, la camera di consiglio per il giorno 11 giugno. Dunque Venezia e Salernitana dovranno scendere in campo domani sera all'Arechi e poi domenica sera al Sant'Elena per stabilire chi tra le due squadre dovrà seguire Foggia, Padova e Carpi in Serie C. Il corto circuito si era innescato in seguito alla retrocessione all'ultimo posto in classifica del Palermo, processato al termine della stagione regolare, e poi sanzionato con una penalizzazione di 20 punti in appello facendo venir meno il legittimo interesse del Foggia a giocare lo spareggio salvezza. Che dovrà essere ora affrontato tra le polemiche da campani e veneti a venti giorni dal termine del campionato che proprio ieri ha decretato anche la terza promossa in A dopo Brescia e Lecce: sarà l'Hellas Verona di Alfredo Aglietti che ha superato il Cittadella nella gara d'andata dopo il 2-0 dell'andata.

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta