Europei U21: Romania show, 4-1 alla Croazia. Francia pazzesca, contro l'Inghilterra è 2-1 in rimonta
© LAPRESSE
Calcio
0

Europei U21: Romania show, 4-1 alla Croazia. Francia pazzesca, contro l'Inghilterra è 2-1 in rimonta

Puscas, Hagi, Baluta e Petra firmano il poker sulla formazione di Gracan e portano la squadra di Radoi in testa al Girone C. Nell'altro match del gruppo Ikone risponde alla magia di Foden. L'autogol di Wan-Bissaka in pieno recupero ribalta l'esito finale. I transalpini falliscono due calci di rigore

SAN MARINO - Subito una sorpresa nella prima gara del Girone C degli Europei Under21. Una grande Romania batte 4-1 la Croazia complicando il cammino della formazione di Gracan nella competizione. Vlasic e compagni dovranno ora cercare di ribaltare la situazione negli altri due match contro Inghilterra e Francia. Inizia subito male la gara per la Croazia, che dopo appena un quarto d’ora è già sotto di due gol. A sbloccare il match è Puscas, che dal dischetto non si fa ipnotizzare e batte il portiere ex Palermo Posavec. Passano appena 180 secondi e Hagi raddoppia scaraventando in rete la sfera dopo che Katic e Benkovic avevano “cancellato” la doppietta dell’attaccante scuola Inter salvando sulla linea un colpo di testa. La Croazia, però, non ci sta e reagisce subito accorciando le distanze con Vlasic. Il centrocampista sfrutta un brutto errore in disimpegno di Hagi e dal limite dell’area batte Radu con un destro non proprio irresistibile. Il portiere di proprietà dell’Inter, ma in prestito al Genoa, non è perfetto e si beffare, ridando speranza alla formazione croata. La rete di Vlasic non riesce però a ravvivare la squadra di Gracan, che nella ripresa cade sotto i colpi di Baluta e Petra. Prima, però, Hagi sfiora la doppietta: la sua punizione a inizio secondo tempo che si infrange sulla traversa. La Romania continua ad attaccare e il 3-1 arriva poco dopo l’ora di gioco. Brutto errore difensivo di Sosa, che perde palla in uscita, Baluta è bravo ad approfittarne, rientrare e battere con il sinistro Posavec per la terza volta. Nel finale c’è spazio anche per il poker. Petra, entrato qualche istante prima per Puscas, si inserisce sul primo palo e come un rapace d’aria di rigore la mette dentro. Prima il guardalinee annulla, ma poi dalla sala Var confermano: il gol è buono.

Pellegrini: "Dobbiamo vincere la prossima partita"

Francia all'ultimo respiro: prima va sotto, poi ribalta il match

Incredibile quanto successo nell'altro match del girone al Manuzzi di Cesena, quello tra Inghilterra e Francia. Foden sblocca la sfida e porta in vantaggio l'Inghilterra, ma succede tutto nel finale. Prima Jonathan Ikone trova il pareggio, poi Wan-Bissaka, in pieno recupero, mette la palla nella propria porta e regala alla Francia una vittoria importantissima, inguagliando l'Inghilterra. La prima occasione del match è a favore dell’Inghilterra, Sessegnon mette al centro per Gray, un avversario nel tentativo di anticipare l’attaccante britannico devia sul palo mantenendo il risultato sullo 0-0. La formazione di Boothroyd sembra più in partita, ma al 25’ ecco l’episodio che potrebbe cambiare il corso della gara a favore dei francesi: Clarke-Salter colpisce il pallone con il braccio nella propria area di rigore, per il serbo Jovanovic ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Sul dischetto di presenta Moussa Dembele, il tiro dell’attaccante del Lione viene intercettato da Henderson e si rimane sullo 0-0. A inizio ripresa subito buona occasione per Dembele che, involato verso la porta avversaria apre troppo e calcia fuori. Al 54’ la magia che sblocca il match: il numero 10 inglese Foden salta gli avversari come fossero birilli e con un mancino delizioso mette all’angolino per l’1-0 dell’Inghilterra. All’ora esatta di gioco Sessegnon raddoppia, ma è in posizione di fuorigioco e il gol viene annullato. Appena 120 secondi dopo rigore per la Francia ed espulsione per Choudhury. Cambia il tiratore, sul dischetto stavolta va Aouar, ma l’esito è lo stesso, palo e secondo tiro dagli 11 metri fallito dalla Francia. I transalpini continuano ad attaccare a testa bassa e il gol del pareggio arriva a un minuto dal novantesimo. L’autore della rete è Jonathan Ikone. Tutto sembra volgere al termine, ma le emozioni in questo match non finiscono mai. In pieno recupero Wan-Bissaka infila la propria porta e regala un'incredibile vittoria ai transalpini. 

Under21, presentato l'inno ufficiale

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta