Nannini: “Maradona chiamò sua figlia Giannina perché era un mio fan”

L’artista racconta le ‘Notti Magiche’ di Italia ’90: “L’abbraccio tra me e Diego resterà nella storia, mi amava molto come cantante. Sogno di rivederlo”
Nannini: “Maradona chiamò sua figlia Giannina perché era un mio fan”

Dalle ‘Notti magiche’ di Italia ’90 sono ormai passati trent’anni. Gianna Nannini, però, se le ricorda benissimo. Il brano “Un’estate italiana”, cantato con Edoardo Bennato, venne eseguito durante la cerimonia inaugurale di San Siro, prima della partita tra Argentina e Camerun. “Fu un giorno magico - ricorda l’artista toscana al quotidiano La Nacion -. L’abbraccio che ci demmo io e Maradona, sappiamo solo io e Diego come fu. E resterà nella storia. Quell’abbraccio mi restò attaccato al corpo e al cuore. Diego era un mio fan ed è per questo che chiamò sua figlia Giannina. Non lo vidi più da quando smise di giocare in Italia. Un giorno mi piacerebbe rivederlo per tornare ad abbracciarlo. Mi amava molto come cantante”.

Netflix, da Maradona a Tevez: i documentari e le serie tv da non perdere
Guarda la gallery
Netflix, da Maradona a Tevez: i documentari e le serie tv da non perdere

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti