Calcio, in Terza categoria emiliana rissa con tirapugni

L'episodio è avvenuto dopo il derby tra due squadre dell'appennino bolognese
Calcio, in Terza categoria emiliana rissa con tirapugni© LaPresse

BOLOGNA - Sono dovuti intervenire i Carabinieri per calmare gli animi e sedare una rissa scoppiata ieri pomeriggio al termine del derby di calcio Vado-Monzuno, squadre dell'Appennino bolognese che militano in Terza categoria. I militari hanno anche sequestrato un tirapugni in acciaio a uno dei litiganti, un 18enne che è stato denunciato. Alla fine della partita, vinta 1-0 in casa dal Vado, diversi tifosi hanno cominciato ad affrontarsi all'esterno dell'impianto sportivo. Secondo quanto riferito da testimoni, ci sono state anche pesanti minacce e schiaffi a una ragazza. L'intervento immediato dei Carabinieri, già sul posto per un servizio di ordine pubblico in occasione dell'evento sportivo, ha evitato che la rissa degenerasse. In particolare il 18enne è stato visto infilarsi il tirapugni, ma è stato bloccato e disarmato prima che potesse usarlo contro qualcuno.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti