Follia in Ajaccio-Marsiglia: aggredito un bambino malato di cancro

Il piccolo tifoso di 8 anni indossava la maglia dell'OM e per questo lui e la sua famiglia sono stati aggrediti dai sostenitori di casa. Il club: "Atti vergognosi"
Follia in Ajaccio-Marsiglia: aggredito un bambino malato di cancro
2 min

AJACCIO (FRANCIA) - Ai fini della classifica Ajaccio-Marsiglia di Ligue 1, ultima giornata di campionato, contava zero. Eppure la sfida, vinta dai padroni di casa 1-0, è stata rovinata sugli spalti da un gesto vergognoso: un bambino di 8 anni, Kenzo, e la sua famiglia sono stati aggrediti da alcuni sostenitori dell'Ajaccio perché il piccolo tifoso, che per giunta è malato di cancro, indossava la maglia dell'OM. Un fatto squallido sul quale ha preso posizione lo stesso Ajaccio.

Kenzo aggredito: come è andata

"Il 25 aprile - racconta il club francese - abbiamo avuto il piacere di ospitare allo stadio François-Coty l'associazione 'Des coccinelles rouges pour Thomas'. Tra i bambini di questa associazione c'era il piccolo Kenzo, malato di cancro. Aveva espresso il suo sogno di incontrare i giocatori del Marsiglia, il club della sua città e del suo cuore. Kenzo e la sua famiglia sono stati invitati allo stadio su iniziativa del Rotary Club e del presidente di Air Corsica, in modo che il bambino potesse realizzare un sogno che si è trasformato rapidamente in un incubo quando Kenzo e i suoi genitori, che indossavano i colori dell'Olympique, sono stati vergognosamente aggrediti da alcune persone. Immediato l'intervento della sicurezza che ha subito soccorso Kenzo e la sua famiglia, accompagnandoli poi nello spogliatoi per permettere al bambino di realizzare il suo sogno".

L'Ajaccio: "Atti indicibili, faremo luce"

Nel comunicato si legge ancora: "Queste persone non rappresentano in alcun modo i valori del nostro club e della nostra isola. Anche la stupidità più estrema non può giustificare questi comportamenti! Il club condanna fermamente questi atti indicibili, l'AC Ajaccio farà luce su queste vergognose azioni. Denunceremo queste persone. L'AC Ajaccio è solidale con il piccolo Kenzo e i suoi genitori". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti