Zenit campione e ottavo scudetto di fila anche per Marchisio: «È davvero W8NDERFUL»

L'ex centrocampista bianconero, costretto a dire addio a stagione in corsa a causa di un problema al ginocchio, ha vinto anche al suo primo anno in Russia: «Ho lasciato la squadra del mio cuore ed ho trovato una squadra che è entrata nel mio cuore»

© Juventus FC via Getty Images

SAN PIETROBURGO - Al suo primo anno in Russia, allo Zenit San Pietroburgo, Claudio Marchisio continua a vincere. Dopo i sette scudetti consecutivi in Italia con la Juventus, l'ex centrocampista bianconero ha vinto anche alla sua prima esperienza in Premier Liga. Passato in estate dalla Juventus allo Zenit, il 33enne torinese ha dovuto fare i conti con un brutto infortunio al ginocchio che lo ho costretto a finire anzitempo la stagione e a sottoporsi a un'operazione. Nove presenze e due gol in Premier Liga, questo il bottino stagionale del centrocampista azzurro.

Zenit San Pietroburgo, Marchisio si presenta ai tifosi
Guarda il video
Zenit San Pietroburgo, Marchisio si presenta ai tifosi

FESTA GRANDE - Sabato, però, lo Zenit San Pietroburgo ha pareggiato 1-1 contro l'Akhmat e, grazie alla sconfitta per 2-0 della Lokomotiv Mosca contro l'Arsenal Tula, si è laureato campione di russia per la sesta volta nella propria storia. Per Marchisio, invece, si tratta dell'ottavo scudetto di fila, un trionfo che il centrocampista ha voluto festeggiare anche attraverso il proprio profilo Instagram: «Ho lasciato casa e ho trovato una famiglia a 6.000 km di distanza. Ho lasciato i miei sogni e ne ho trovati di nuovi. Ho lasciato la squadra del mio cuore ed ho trovato una squadra che è entrata nel mio cuore. Ho lasciato 7 scudetti di fila e ho trovato l'ottavo.  E vi dirò che anche questo è davvero W8NDERFUL».

Zenit, il pullman tra due ali di fuoco. Marchisio: «Un inferno»
Guarda il video
Zenit, il pullman tra due ali di fuoco. Marchisio: «Un inferno»

Commenti