Platini ritorna:
© EPA
Calcio Estero
0

Platini ritorna: "In tanti mi vogliono nella federcalcio francese"

Martedì prossimo scade la squalifica per l'ex presidente dell'Uefa: "Avrei potuto continuare a lavorare nel calcio, portando la Fifa a giudizio davanti a un tribunale civile"

NANCY (Francia) – Michel Platini ha voglia di tornare nel mondo del calcio: non lo farà nell’Uefa, ma potrebbe candidarsi per guidare la federcalcio francese. L’ex campione e dirigente sportivo martedì prossimo finirà di scontare la squalifica di quattro anni per presunte tangenti dalla Fifa, ricevute nel 2011: “Non ci sarà nulla da festeggiare perché non mi sono mai considerato sotto squalifica – dice Platini in un’intervista a L’Equipese avessi voluto, avrei potuto trovare un lavoro nel calcio, la Fifa mi avrebbe sanzionato e io li avrei trascinati davanti a un tribunale civile, sicuro di vincere”.

Platini fermato, l'avvocato non rilascia dichiarazioni

Platini: "La Fifa? Le cose vanno bene a Zurigo..."

Il 64enne ex fuoriclasse della Juventus dice no a un ritorno nell’Uefa: “Da mia moglie ho imparato il principio che non si torna indietro e non si vive due volte la stessa storia d’amore”. Non esclude però di candidarsi alla presidenza della federazione francese, che vivrà le sue elezioni alla fine del 2020: “Molte persone me ne stanno parlando, alcuni amici mi dicono di candidarmi, altri mi dicono che non ha senso dopo essere stato presidente dell’Uefa. È una scadenza lontana, ancora non ci ho pensato”. Poi accenna anche a un altro scenario: “Tornerò, ma non c’è fretta. La Fifa? Le elezioni per la presidenza si sono tenute a maggio e le prossime saranno tra quattro anni. Le cose vanno bene a Zurigo” dice sorridendo Platini.

Tutte le notizie di Calcio Estero

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti