Il palo dice no ad Angel Correa: l'Atletico frena a Valladolid
© EPA
Liga
0

Il palo dice no ad Angel Correa: l'Atletico frena a Valladolid

Solo un pareggio a reti bianche per i colchoneros, che nonostante il tridente di Champions formato da Morata, Diego Costa e Joao Felix, non trovano il modo di andare a segno. Sandro fallisce un rigore per i locali. Angel Correa coglie un palo clamoroso.

VALLADOLID (SPAGNA) - Solo un pari per l’Atletico Madrid, che a cinque giorni dalla vittoria di Mosca sul Lokomotiv che gli permette di rimanere appaiato alla Juventus in vetta al gruppo D di Champions, non va oltre allo 0-0 al José Zorrila di Valladolid. Nel primo tempo, i locali falliscono un rigore con Sandro. Errore che permette a Oblak di mantenere la porta immacolata per la quinta partita consecutiva, tra Liga e vecchia Coppa Campioni. Palo per il subentrato Angel Correa nella ripresa. Con quest’ultimo punticino, i colchoneros giungono alla sosta a tre punti dalla vetta, occupata dai cugini del Real.

TUTTO SULLA LIGA

SCAMPATO PERICOLO - Solo due cambi, Trippier per Arias e Savic per Felipe, rispetto al successo infrasettimanale di Champions sulla Lokomotiv per Simeone, che non rinuncia al suo tridente, formato da Diego Costa, Morata e Joao Felix, che stavolta giostra maggiormente sul fronte sinistro, con Koke che si muove sul lato opposto. Nonostante l’artiglieria dispiegata, però, i colchoneros faticano terribilmente a confezionare occasioni degne di questo nome, nel primo tempo, mentre sono i locali a sprecare l’opportunità più ghiotta, con l’ex blaugrana Sandro che, appena varcata la mezz’ora, si guadagna ma, poi, fallisce un calcio di rigore, sparando altissimo sopra la traversa.

Simeone: "Costa? Ecco cosa voglio da lui..."

CORREA SFORTUNATO - La ripresa si apre con una fucilata terrificante di Saul, che sibila vicino al palo. Sul fronte opposto risponde Sandro, che prova a sorprendere Oblak con un improvviso diagonale che si spegne sul fondo. Simeone soffre in panchina e cambia le ali, sostituendo Joao Felix e Koke per il milanista mancato Angel Correa e Lemar. Sergio Gonzales risponde con Enes Unal per l’esausto e applauditissimo Sandro. A una decina di minuti dal termine, il palo dice no proprio a Correa, che controlla di destro e spara rapido con la mancina, ma si scopre decisamente sfortunato, con il portiere di casa Masip completamente fuori causa. Niente da fare, è 0-0.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti