Vidal torna ad allenarsi con il Barça dopo la causa. Aspetta sempre l'Inter

Il cileno è rientrato in Catalogna dopo le vacanze trascorse il patria. 'As' analizza la situazione legata al contenzioso tra calciatore e club sui bonus non pagati: per i blaugrana, non sarebbero conteggiabili presenze con meno di 45' giocati

© EPA

BARCELLONA (Spagna) - È stato Arturo Vidal il grande protagonista del primo allenamento del 2020 del Barcellona. Il cileno, rientrato in Catalogna dopo aver trascorso Natale e Capodanno in patria, ha monopolizzato le attenzioni della stampa spagnola, offuscando persino Messi Suarez: si tratta infatti del primo contatto dell'ex Juve e Bayern Monaco con la società blaugrana dopo aver fatto causa al club per il mancato pagamento di alcuni bonus (da circa due milioni di euro). Secondo molti, la scelta di "Re Artù", com'era soprannominato ai tempi dell'esperienza torinese, sarebbe finalizzata allo scontro, sì da forzare la mano in ottica di un trasferimento all'Inter. La situazione, come riporta 'As', non preoccuperebbe il Barcellona, con gli avvocati del club che avrebbero spiegato come non possano essere conteggiate le presenze del centrocampista con meno di 45' giocati. Sarebbe stato piuttosto l'atteggiamento di Vidal a stizzire i vertici della società catalana, al punto che non sarebbe da escludere l'ipotesi di una sua permanenza fino a giugno ai margini della rosa di Valverde.

L'Inter punta Arturo Vidal
Guarda il video
L'Inter punta Arturo Vidal

Commenti