Liga
0

Ibai Gomez: "Tre anni fa mi diagnosticarono un tumore"

Il giocatore dell'Athletic Bilbao rivela un passaggio delicato della sua vita: "Da quel giorno per me è cambiato tutto"

Ibai Gomez:
© EFE

Se in Italia l'emergenza Coronavirus è totale, la Spagna non se la passa tanto meglio. Anche lì l'allarme è scattato da tempo e vige lo stesso ordine: restare a casa. Ibai Gomez, calciatore dell'Athletic Bilbao, descrive la situazione: "È un momento critico, ma noi siamo fortunati. Stiamo bene, sia io che la mia famiglia. Possiamo solo aiutare chi è stato contagiato, la cosa principale è la salute. Bisogna essere responsabili perché tutto sta nelle nostre mani. Io sono fortunato perché ho lo spazio per allenarmi, per far correre i miei bambini. Sicuramente c'è chi pensa che per noi calciatori è più facile, ma senza salute non c'è nulla", riporta Marca.

Liga e RFEF ufficializzano sospensione: deciderà il governo quando ripartire

"Coronavirus: Fernando Martin, ex presidente del Real Madrid, ricoverato"

Ibai Gomez: "Tre anni fa scoprii di avere un tumore"

Ibai Gomez continua e svela che tre anni fa gli fu diagnosticato un tumore: "La salute è vitale, le do molto importanza. Lo stile di vita che conduco lo mantengo solo per la salute e non per una questione di rendimento. Tre anni fa mi diagnosticarono un melanoma alla spalla e da allora la cosa che più mi interessa è stare bene. Questo mi ha fatto conoscere persone molto professionali in tema di immunità. Ora l'unica cosa ci resta fare è rimanere in casa, è l'unico modo per dare una mano. Mi manca il calcio, come a tutti, perché oltre ad essere il mio lavoro è il mio hobby. Ora è importante però che le persone si prendano cura di loro stesse".

Mercato: Higuain nel mirino dell'Athletic Bilbao

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti