Al-Khelaifi: "Mbappé resta al Psg. Fair play finanziario? Abbiamo rispettato le regole"

Il presidente qatariota sottolinea il peso specifico dell'acquisto di Messi, per poi soffermarsi sul futuro del francese e sul rispetto delle regole economiche previste dall'Uefa
8) Psg - Nasser Al-Khelaifi, 7,6 miliardi di euro© AP
3 min
TagsMessipsgAl Khelaifi

PARIGI (Francia) - Nel corso della presentazione di Leo Messi ha parlato anche il presidente del Psg, Al-Khelaifi: "Sono molto contento e orgoglioso di presentare Messi come giocatore del Psg. E' un giorno storico e incredibile per tutto il mondo del calcio. E' un momento fantastico, tutti conoscono Leo perchè è l'unico ad aver vinto per sei volte il Pallone d'Oro e ha regalato la sua magia al calcio e sarà bellissimo per tutti i tifosi del Psg averlo qui. Quello che siamo riusciti a fare con Leonardo è davvero incredibile. Con lui abbiamo avuto sempre ambizioni altissime e adesso le stiamo realizzando". Il presidente qatariota continua a sottolineare il "peso specificio" del colpo Messi: "Non ci sono segreti, questo accordo con il miglior giocatore del mondo è stato raggiunto e siamo felicissimi che sia diventato concreto. Ringrazio anche il padre e la moglie di Messi e Leonardo per tutto quello che ha fatto. Adesso arriva il lavoro difficile sul campo perchè è quello che conta. Leo ha vinto tanti trofei in campo e continuerà a farlo con i suoi nuovi compagni perchè abbiamo alcuni dei calciatori più forti del mondo e uno dei migliori allenatori con una squadra che ora è completa.

Psg: Neymar, Messi, Mbappé, nasce il tridente dei sogni

Messi: "Grazie Psg, giocherò con i migliori"

Al Khelaifi: "Mbappè resta, fair play finanziario rispettato"

Al Khelaifi si sofferma anche sulla posizione di Kylian Mbappé e sul rispetto del fair play finanziario:"Resterà a Parigi. Abbiamo seguito tutte le leggi del fairplay finanziario, rispettiamo tutto quanto. Prima di fare ogni passo abbiamo sempre parlato con soci, partner e Ligue 1 e questo ha reso possibile la firma di Messi "Se siamo i favoriti non lo so ma sicuramente abbiamo un'ottima squadra. Non abbiamo vinto nulla, dobbiamo lavorare per vincere. L'anno scorso è successo quel che è successo. Come dice Leo la Champions non è una competizione facile". Sugli obiettivi futuri: "L'obiettivo è vincere, non ci nascondiamo. Adesso saremo principalmente concentrati dal campionato, dal 15 settembre penseremo alla Champions. Sì può dire che siamo favoriti, ma dobbiamo essere tranquilli. Abbiamo appena cominciato a lavorare".

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti