Psg, addio al Parco dei Principi: il durissimo attacco di Al-Khelaifi

Il club francese rischia seriamente di lasciare il Parco dei Principi: la risposta dello sceicco alla sindaca di Parigi
2 min

Il Psg potrebbe presto lasciare il "Parco dei Principi". Rottura totale fra la proprietà del club francese e il Comune di Parigi, a 48 ore dalle dichiarazioni della sindaca capitolina Anne Hidalgo, che ha chiuso ad una possibile vendita dello stadio alla società che rappresenta la città in giro per il mondo. Nasser Al-Khelaifi, numero uno del Paris Saint-Germain, non ci sta.

Il Psg vuole lasciare il Parco dei Principi: durissimo attacco di Al-Khelaifi

A margine del Congresso Uefa andato in scena a Parigi, Al-Khelaifi ha avuto modo di tornare anche sulla questione stadio, diventata un'accesa querelle dopo le dichiarazioni rilasciate dal primo cittadino parigino, Anne Hidalgo. Respinta in modo netto la richiesta del Psg di acquistare il "Parc des Princes", con la società francese che vorrebbe completare tale operazione per portare a termine l'ampliamento dell'impianto sportivo. L'obiettivo, infatti, è portare l'attuale capienza, pari a 48.000 unità, a quota 60.000.

"Troppo facile per noi la decisione adesso, - ha ribadito un infastidito Al-Khelaifi - sappiamo quello che vogliamo, per noi è finita. Troppo facile dire che adesso lo stadio non è in vendita. Adesso basta, vogliamo andarcene", ha concluso il proprietario del Paris Saint-Germain, che vanta un accordo fino al 2043 per la gestione del "Parco dei Principi".

Ad oggi, risulta improbabile anche l'acquisizione dello "Stade de France", impianto che ospita attualmente le partite della nazionale di Didier Deschamps. L'intenzione di Al-Khelaifi, a questo punto, sarebbe quella di costruire un nuovo stadio nella capitale francese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti