Premier League
0

Ancelotti: "Negare il titolo al Liverpool? Capirei il rammarico, ma prima la salute"

Le parole del tecnico dell'Everton sul Coronavirus: "È triste vedere tanti morti, questa situazione trasformerà la società"

Ancelotti:
© Getty Images

ROMA - "La possibilità di negare il titolo al Liverpool? Beh, avrebbero ragione a lamentarsi, però la cosa che più importa in questo momento è la salute delle persone. Bisogna pensare solo a questo e seguire le direttive dei Governi, restando a casa". Così Carlo Ancelotti, in un'intervista pubblicata da L'Equipe, riguardo la possibilità che la Premier League possa non completare il proprio percorso, causando l'annullamento dei risultati fino al momento della sospensione per il Coronavirus.

Coronavirus, le parole di Ancelotti

Ancelotti non si dice "preoccupato per il futuro", si definisce invece "calmo", invitando ad "aspettare". "Dovremo però cambiare il nostro stile di vita - aggiunge l'allenatore dell'Everton, seconda squadra di Liverpool -. È triste vedere tanti morti, questa situazione tuttavia trasformerà la società: ci saranno relazioni diverse e più umane. Mai come adesso ci si rende conto di quanto sia importante il rapporto con una figlia o con la moglie. In questi giorni c'è più comunicazione nelle famiglie rispetto a quando stavamo solo con la faccia davanti al telefono. La natura ci ha lanciato un segnale ed è arrivato il momento di fermarci per un po'". "Questa situazione, inoltre, contribuirà a rendere tutti i sistemi sanitari più efficienti di quanto non lo fossero prima", conclude il tecnico.

Everton, la telefonata di Ancelotti a un tifoso

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti