«Conte-Diego Costa, lite furiosa. Il tecnico: 'Vattene in Cina'»

L'attaccante del Chelsea sarebbe stato escluso dalla trasferta di sabato sul campo del Leicester dopo un litigio con il tecnico

LONDRA - Clamorosa non meno che inattesa, è rottura tra il Chelsea e Diego Costa, che si è escluso dalla trasferta di sabato sul campo del Leicester. L'attaccante spagnolo non ha viaggiato oggi con il resto della squadra, lamentando un fastidio alla schiena. Teme il riacutizzarsi dei soliti problemi muscolari. Un caso che può aprire scenari di mercato imprevisti. Perché l'auto-diagnosi dello spagnolo non solo non convince lo staff medico del Chelsea, ma alimenta il sospetto - anche di Antonio Conte - che Costa voglia deliberatamente rompere con i Blues per trasferirsi al più presto in Cina.

Tutto sul calciomercato

IL CHELSEA MINIZZA - Secondo radio-mercato è lì che si trovano i suoi agenti che stanno trattando un contratto multimilionario. Per il momento il Chelsea smentisce e si sforza di minimizzare il caso. Ma è grande il rischio di perdere l'uomo in più di questa prima parte della stagione, capocannoniere della Premier League con 14 reti, compromettendo gravemente le speranze di vittoria.

Conte sfida Ranieri

LITE CON CONTE - I quotidiani inglesi parlano anche di una forte discussione tra Conte, Diego Costa e lo staff tecnico, sfociata nella mancata convocazione dell'attaccante. Adesso il calciatore rischia davvero di lasciare il Chelsea. Secondo il Daily Mail Conte gli avrebbe gridato "Vattene pure in Cina".

Commenti