Ancelotti: «Vidal non si tocca, Renato Sanches...»

Nella conferenza stampa di presentazione della sfida contro l'Inter, il tecnico di Reggiolo ha chiuso definitivamente alla partenza di Vidal, mentre ha aperto all'addio del portoghese cercato dal Milan.
Ancelotti: «Vidal non si tocca, Renato Sanches...»© Getty Images for ICC
Andrea Ramazzotti
TagsAncelottividalRenato Sanches

INVIATO A SINGAPORE - Vidal non si muove, mentre Renato Sanches è sul mercato. Inter gelata, Milan incoraggiato. Carlo Ancelotti ha parlato in conferenza stampa degli obiettivi delle milanesi.

Ancelotti, cosa pensa della prova contro il Chelsea di ieri?
Buona partita, giocato bene sia in attacco che in difesa. Tolisso e James sembra giocassero con noi da tempo e non fossero nuovi

Cosa pensa del match contro l’Inter?
La partita sarà un test importante per noi. Non dobbiamo pensare alla condizione fisica, ma all’organizzazione, alla concentrazione e provare quello che abbiamo fatto in allenamento. Giocare ogni due giorni non è il massimo e fisicamente non possiamo essere al massimo. Dobbiamo cercare di essere organizzati. Spalletti ha grande esperienza e può aiutare l’Inter a disputare una stagione migliore della scorsa.

Le darà una mano vendendogli Vidal?
So che stanno cercando nuovi giocatori, ma sbagliano totalmente se pensano a Vidal perché resterà di sicuro con noi. L’ho detto ai miei amici Spalletti e Sabatini che non è in vendita.

Renato Sanches invece…
E’ con noi. Dopo la pre season prenderemo una decisione insieme a lui. Ha giocato bene contro il Chelsea e spero che continui a migliorare.

Conte può vincere un altro titolo in Premier League?
Ripetersi è difficile, ma il Chelsea ha la qualità per vincere anche il secondo anno. Ci sarà ancora più competizione perché tanti club hanno comprato nuovi giocatori.

La vedremo ancora allenare in Italia?
Non si sa quello. Il mio presente è qui e sono felice qui. Sono italiano e tornare in Italia nel futuro può essere un’idea. Ora voglio stare a lungo qui al Bayern.

Qual è l’obiettivo della vostra stagione?
Essere competitivi e vincere dei titoli. E’ l’obiettivo di tutte le grandi squadre. La Champions è il nostro grande traguardo.

Cosa pensa del mercato e dei grandi investimenti che certe squadre stanno facendo?
Il mercato è pazzo in questo momento perché tante squadre stanno spendendo parecchi soldi per acquistare i giocatori. L'organizzazione della squadra e il modo di giocare non si possono comprare e vanno costruiti con il lavoro giorno dopo giorno.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti