In Francia: «Buffon in settimana a Parigi per firmare col Psg»

Secondo la stampa francese il portiere ex Juventus è finalmente pronto a trasferirsi in Ligue 1 per i prossimi due anni
3 min

ROMA - Psg-Buffon, finalmente ci siamo. Secondo L'Equipe il portiere ex Juve sbarcherà a Parigi in settimana per firmare un contratto biennale. Il suo ingaggio comporterà la partenza di un portiere in rosa: Kevin Trapp o Alphonse Areola lasceranno quindi il club durante questa sessione di mercato.

LE PAROLE DI BUFFON - "Se andremo avanti vedremo, se così sarà è per tutte queste motivazioni che spingono una persona di 40 anni a volersi ancora mettere alla prova e a volersi emozionare, perché le emozioni che si provano giocando non è facile provarle, perché probabilmente c'è ancora bisogno e c'è ancora voglia di dimostrare quanto si è forti e quanto si possa fare bene nonostante l'età, sono piccole sfide che uno accetta di affrontare". In una lunga intervista mandata in onda da Sky Sport 24, Gigi Buffon, almeno nella parte trasmessa, non parla mai di Psg, ma dice chiaramente che ha ancora una gran voglia di stupire il mondo, così come ha fatto in una carriera di tanti anni, gli ultimi 17 dei quali alla Juventus. "Sono stra orgoglioso della fine che c'è stata con la Juve, una fine vincente, entusiasmante, c'è stato un saluto di congedo molto bello, di piena unità con il presidente, i compagni, i dirigenti, i tifosi, qualcosa di veramente forte, bello e meritato - spiega Buffon -. In 17 anni ho ricevuto tantissimo dalla Juve penso anche di aver dato qualcosa, di non aver lesinato nulla, di avere dato tutto me stesso, di essermi battuto, di aver pianto, di aver gioito di aver fatto felice il mio presidente, i compagni, i tifosi. Ho la consapevolezza di aver fatto il massimo e sono contento che tutta questa storia abbia avuto questo finale". La Juventus andrà avanti senza uno dei suoi punti di riferimento dell'ultimo ventennio. "La Juve non ha bisogno di ripartire, ma di continuare. La forza di quetso club non è Buffon o un singolo giocatore, bensì la chiarezza di idee, la forza della società e di un gruppo, continuerà a essere protagonista come sempre", assicura Buffon che parla anche delle rivali. "L'Inter ha fatto acquisti mirati che possono cambiare la faccia della squadra e renderla ancora più protagonista, poi c'è la Roma che mi è piaciuta molto l'anno scorso, ho apprezzato Di Francesco e i messaggi che ha mandato durante le conferenze stampa, non ha mai cercato alibi, ma semmai di prendere le cose buone da chi aveva fatto meglio di loro. Credo che Roma e la Roma ne avevano bisogno e infatti in Champions hanno fatto un cammino incredibile. Poi c'è il Napoli che ha disputato una grandissima stagione, a un certo punto pensavo che vincessero il campionato perché dal punto di vista psicologico sembravano in vantaggio loro, ma la forza mentale e l'esperienza della Juventus hanno fatto sì che riuscissimo a dare l'ultimo colpo di coda. Però loro hanno giocato un calcio meraviglioso che ha fatto innamorare anche i tifosi non napoletani. L'unico rammarico è che soprattutto in Europa League poteva essere protagonista fino alla fine".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti