Barella, nient'altro che la verità
Calciomercato
0

Barella, nient'altro che la verità

Un autentico festival, un intreccio di rapporti e collegamenti; un sottile gioco psicologico fatto di aperture, spostamenti d’attenzione, realtà e fantasie, chiusure e riaperture. Al centro di tutto il ragazzo d’oro di Sardegna, Nicolò Barella, 22 anni il 7 febbraio, esordio in prima squadra a 17, titolare nella Nazionale di Mancini, giocatore in grado di coprire tutti i ruoli del centrocampo (regista, trequarti, interno); un FestivalBarella, insomma, che impone, oggi, tre e più gradi di chiarezza. Partendo da qui: per prenderlo si sono mossi Napoli, Inter, Chelsea e più timidamente lo United. La Juve è fuori dai giochi per scelta: Nicolò non corrisponderebbe all’identitkit fisico e tattico della mezzala di statura internazionale.
Di De Laurentiis l’offensiva più concreta, lanciata non appena il Psg si è spinto fino a 80 milioni per avere subito Allan (l’incontro esplorativo a fine dicembre in un hotel di Roma). Il presidente del Napoli ha chiamato e richiamato Tommaso Giulini offrendo Ounas o Rog più una ventina di milioni. Giulini ha preso tempo delegando al ds Carli (e a Giuntoli) l’eventuale sviluppo dell’operazione. L’ultima telefonata da Los Angeles De Laurentiis l’ha chiusa così: «Tommaso, chiamami quando hai deciso cosa fare». Secondo alcuni esponenti della tifoseria cagliaritana (il gruppo degli Sconvolts, decisamente influente) Barella non accetterebbe il Napoli proprio per una questione di fedeltà e rapporti tra tifoserie: ma siamo nel campo delle supposizioni. Anche l’Inter ha manifestato a più riprese il proprio interesse a Giulini, che peraltro è di estrazione interista, chiarendo che a gennaio non può operare per via dei vincoli imposti dal FPF, ma che gradirebbe riparlarne a giugno su basi accettabili: una quarantina di milioni la valutazione complessiva, fondamentale l’inserimento di una contropartita tecnica (Bastoni, Eder). Con Giulini si è fatto vivo anche il presidente Zhang.
E ancora: tre giorni fa un collaboratore del Manchester United, che ha ricevuto relazioni estremamente positive dal suo storico osservatore in Italia, David Williams, amico personale di Ferguson, ha illustrato a Giulini la posizione del club: 30 milioni di sterline prendere o lasciare.
Infine il Chelsea: partito Fabregas per Monaco, Sarri ha chiesto a Marina Granovskaia che lo spagnolo fosse sostituito («per uno che esce, uno che entra») indicando le sue preferenze: Leandro Paredes, 24 anni e mezzo, ex Roma, ora allo Zenit, oppure - appunto - Barella: il primo è in grado di sostituire Jorginho, il secondo di porsi come alternativa ai tre di centrocampo. Il Chelsea ha fretta di chiudere una delle due trattative e vorrebbe farlo entro la settimana, anche per permettere al Cagliari (se la scelta dovesse cadere su Barella) di trovare un sostituito di livello: si era parlato di Nahita Nandez, ex Peñarol allenato da Diego Lopez, e ora al Boca, nel frattempo è arrivato Birsa dal Chievo. Conoscendo i parametri della Granovskaia, l’opzione Paredes, che a differenza di Barella vanta alcune presenze in Champions, sembra la più praticabile. «Difficile che Marina offra 50 milioni al Cagliari, al massimo arriva a 35 - mi spiegava un operatore molto vicino alla plenipotenziaria di Stamford Bridge - più facile che ne dia 50 allo Zenit. Per lei il curriculum ha un peso rilevante. Ma ci può stare tutto, Zola è un alleato di Giulini. Se Marina decide di andare sull’italiano ha i mezzi per prenderlo in poche ore».
La posizione di Giulini è chiarissima: valuta Barella tra i 40 e i 50 milioni e preferirebbe perderlo a giugno, a salvezza ottenuta. Il ragazzo d’oro è ormai il leader della squadra e ha un’incidenza notevole sul gioco del Cagliari. Chiaro che di fronte a un club in grado di arrivare a 50, oltretutto in tempi ragionevoli, proverebbe a soddisfare le ambizioni del ragazzo rispettando al tempo stesso gli equilibri di Maran.

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina