Il Perugia è un cantiere: Oddo vuole Vicario
© LAPRESSE
Calciomercato
0

Il Perugia è un cantiere: Oddo vuole Vicario

Il portiere del Cagliari potrebbe non restare al Venezia: Goretti insiste

PERUGIA - A dieci giorni dalla partenza per il ritiro di Pietralunga, sull’Appennino umbro-marchigiano, la casella degli arrivi in casa Perugia è ancora, desolatamente, vuota. Almeno per quanto riguarda l’ufficialità. Le indiscrezioni, tuttavia, dicono che per due giovani promesse sarebbe soltanto questione di ore. Il Perugia avrebbe chiuso per il terzino sinistro Mardukee Nzita, classe 2000, già nelle giovanili dell’Andelecht, al quale sarebbe stato offerto un contratto triennale. Nzita è nato in Congo, ma è naturalizzato belga e Goretti lo avrebbe individuato e ingaggiato con bella prontezza. Un quadriennale, invece, avrebbe convinto Matej Rodin, un difensore centrale, classe ‘96. Su questo giocatore il club di Pian di Massiano crede ancora di più: il suo contratto è il più lungo che la società di Santopadre abbia mai fatto sottoscrivere ad un calciatore.

La lentezza delle operazioni non intacca la fiducia dei tifosi biancorossi che, nella campagna abbonamenti (denominata dall’Ufficio Marketing del club, Grifo Robot) hanno già sottoscritto, al buio, più di novecento ticket (l’anno passato, all’inizio del torneo, erano stati 5510 gli aficionados). Insomma: la fede in Massimo Santopadre ed in Roberto Goretti non è scalfita minimamente. Il direttore tecnico starebbe lavorando ai fianchi il Cagliari per strappare un sì per il portiere Guglielmo Vicario, anche lui un ‘96, che ha difeso la porta del Venezia e che il club sardo potrebbe girare agli umbri per la definitiva maturazione.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE ODIERNA DEL CORRIERE DELLO SPORT

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina