Calciomercato
0

Mourinho: "Eriksen all'Inter? Ottima operazione per il Tottenham"

Così lo Special One: "Era in scadenza di contratto, per il presidente Levy è stato un affare. Dal mio punto di vista si trattava di avere un calciatore che, seppur professionale, aveva ormai poche motivazioni"

Mourinho:

LONDRA (Inghilterra) - Christian Eriksen non voleva rimanere e allora meglio cederlo adesso e incassare qualcosa che perderlo a fine stagione a parametro zero: è il pensiero di José Mourinho, che non si è mai fatto troppe illusioni sul futuro del 27enne centrocampista danese, passato ufficialmente all'Inter. "Sin dal primo giorno che sono arrivato mi ha detto che non avrebbe firmato il rinnovo - ha raccontato lo Special One -. Quindi si trattava di gestire la situazione con esperienza e intelligenza. Nel mio caso, si trattava di avere un giocatore magari senza grandi motivazioni ma che fosse professionale e avesse rispetto per il club, dandoci quello che poteva. Nel caso del presidente Levy, doveva fare un buon affare considerando che era in scadenza. E alla fine è riuscito ad ottenere una somma importante con la quale abbiamo comprato un 21enne come Steven Bergwijn, per cui è stato fatto un lavoro fantastico". Mourinho rivela di non aver mai provato a convincere Eriksen a cambiare idea "una volta che mi aveva comunicato la sua decisione, per cui ho cercato di costruire una squadra senza di lui. Per questo non ha giocato tanto. Ma è stato professionale e fino all'ultimo ha cercato di dare una mano".

Inter, ufficiale Eriksen: guadagnerà 10 mln all'anno

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina