Retroscena David Silva, ecco come è andata: il 7 agosto si era promesso alla Lazio

La trattativa, lunga 20 giorni, è sfumata nei giorni di Ferragosto. Incontri con il fratello-manager, poi il silenzio e l’amara scoperta: firma con la Real Sociedad
Retroscena David Silva, ecco come è andata: il 7 agosto si era promesso alla Lazio© Getty Images

ROMA - La Lazio aveva David Silva in pugno. Prima la cena nella Capitale con il fratello-agente Nandez Jimenez che risale al 27 luglio, poi le prime indiscrezioni e smentite. Il ds Igli Tare sorride: “Silva? Grande giocatore, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”. Penultima di campionato per i ragazzi di Inzaghi contro il Brescia. Il dirigente biancoceleste è però già entrato in azione per un colpo da Champions League.

Lazio, cercasi giocatori da Champions: ecco i top sulla lista
Guarda la gallery
Lazio, cercasi giocatori da Champions: ecco i top sulla lista

La ricostruzione 

La trattativa procede spedita. David Silva non può volare a Roma perché ancora impegnato con il Manchester City in Champions. Il fratello manager gestisce la situazione. Arrivano conferme indirette del giocatore: “Sto parlando con la Lazio, penso di venire a giocare a Roma”. Il 7 agosto la società biancoceleste riceve il sì dello spagnolo e dal fratello. C’è l’accordo, manca la formalizzazione, si aspettano le firme in via telematica. La Lazio invia i contratti, il giocatore ha dato la sua parola. Passano i giorni, entro domenica 16 dovrebbe arrivare il sì definitivo. Poi tutto sfuma all’improvviso: durante la partita dell’Inter in Europa League di lunedì sera, arriva la telefonata di Nandez Jimenez: niente firma con la Lazio. Alle 23 l’ufficialità: è un nuovo giocatore della Real Sociedad.

David Silva fa infuriare la Lazio
Guarda il video
David Silva fa infuriare la Lazio

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti