"Messi non è obbligato a pagare la clausola da 700 milioni al Barcellona"

Secondo quanto riportato da Cadena Ser, il fuoriclasse argentino avrebbe nel contratto una clausola che gli permetterebbe di evitare di sborsare l'enorme cifra per dire addio al club blaugrana
"Messi non è obbligato a pagare la clausola da 700 milioni al Barcellona"© EPA

ROMA - Ormai il futuro di Leo Messi è l'argomento più bollente dell'estate. Il fuoriclasse argentino vuole dire addio al Barcellona, ma ancora non è certo dove andrà a giocare. Tantissime sono le squadre che lo desiderano, ma pochi sono i club che possono realmente permetterselo. Innanzitutto, uno dei primi problemi sembrava legato alla clausola rescissoria di 700 milioni di euro, ma secondo quanto appreso da El Larguero de la Cadena SER, la Pulce non sarebbe obbligato a pagare tale clausola. A quanto pare, il capitano del Barcellona ha firmato il suo ultimo rinnovo del contratto nel 2017 e l'accordo era quello di legarsi al club per altre tre stagioni (fino al 2019-20), più un anno opzionale. Se il contratto non fosse stato rispettato e fosse stato sciolto prima del previsto, allora sarebbe stato obbligatorio pagare la clausola dei 700 milioni di euro. Al contrario, se il contratto fosse finito al termine della stagione 2019-20, allora la clausola non dovrebbe più essere applicabile. 

Messi, addio Barça: i possibili scenari

Questo caos nato dalla clausola di 700 milioni di euro potrebbe aprire una battaglia legale tra Messi e il Barcellona. Secondo la stampa spagnola la lite nasce dalla data della scadenza del contratto: secondo il giocatore è stata al termine della Champions League, secondo la società il 10 giugno. La difesa del Barcellona si baserebbe sul fatto che il calciatore avrebbe rotto il contratto per motivi ingiustificati. Non solo, il club ha fatto sapere all'argentino che vorrebbe tenerlo al Camp Nou, adempiendo integralmente al suo contratto. Messi è al centro del progetto di Koeman e non c'è alcuna intenzione di negoziare la sua partenza. Per questo Cadena SER fa sapere che non ci sarà alcuna riunione tra Messi e la dirigenza: l'unica alternativa per i blagrana è quella di prorogare il contratto del suo numero 10.

Clamoroso: "Barca sapeva da luglio dell'addio di Messi"
Guarda il video
Clamoroso: "Barca sapeva da luglio dell'addio di Messi"

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti