Rakitic e la chiamata di Ronaldo: "Mi disse di andare alla Juve"

Il centrocampista croato racconta di quando CR7 lo contattò per convincerlo a vestire la maglia bianconera. Ma il Barcellona chiedeva 50 milioni
Rakitic e la chiamata di Ronaldo: "Mi disse di andare alla Juve"© Getty Images
TagsRakiticCristiano Ronaldojuve

"Nell'estate del 2019 Cristiano (Ronaldo ndr) mi ha chiamato personalmente per andare alla Juve. Mi ha detto che anche il club mi voleva, ma l'operazione non è andata a buon fine. Il Barcellona ha chiesto 50 milioni. Troppo". Così Ivan Rakitic ricorda ai microfoni di 24sata di quando il fuoriclasse portoghese lo contattò per convincerlo ad andare alla Juve, club al quale CR7 si era legato da appena un anno. Le pretese economiche dei blaugrana erano eccessive per i bianconeri, pertanto alla fine il tutto si concluse con un nulla di fatto.

Rakitic e la Juve: vicini ma mai insieme

Curiosamente, però, il centrocampista croato lasciò il Camp Nou solo una stagione dopo per tornare a vestire la casacca del Siviglia, e le cifre del trasferimento furono ben diverse dai 50 milioni chiesti dagli azulgrana alla Vecchia Signora. Rakitic, infatti, passò agli andalusi per 1,5 milioni di euro più bonus. Nonostante la trattativa sfumata, però, il centrocampista croato non ha mai nascosto il desiderio di voler giocare un giorno con Cristiano Ronaldo: "È anche uno dei più grandi della storia. Ti diverti molto a guardarlo e quello che sta facendo alla Juventus... Per me è uno dei migliori di sempre".

Juventus, Ronaldo criptico sul futuro. Spunta Mauro Icardi
Guarda il video
Juventus, Ronaldo criptico sul futuro. Spunta Mauro Icardi

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti