Kaio Jorge alla Juve, ci siamo: ecco cosa manca

La Juve ha sorpassato Benfica e Milan: decisiva l’intesa trovata con i suoi agenti
Kaio Jorge alla Juve, ci siamo: ecco cosa manca© EPA
TagsJuventus

Bloccato per gennaio, ma molto vicino già per l'inizio di stagione. Il blitz degli scorsi giorni per Kaio Jorge ha visto la Juve sorpassare a destra tutte le pretendenti, Milan e Benfica in testa, con l'obiettivo di ingaggiarlo quando sarà scaduto il suo contratto. Ma strada facendo si è concretizzata l'idea di portarlo subito a Torino, provando così a mantenere buoni rapporti con il Santos che non ha gradito per niente l'ipotesi di restare con un pugno di mosche in mano, anche per volontà dello stesso Kaio Jorge e del suo entourage. Così, dopo aver incassato il sì del giocatore ed essersi tutelata con quella firma sul pre-contratto di cui sono sicuri in Brasile, ora la Juve accelera anche per l'acquisto immediato: senza fare follie e alle proprie condizioni, filtra fiducia, alla peggio attenderà l'attaccante classe 2022 a gennaio.

L'offerta della Juve al Santos

Da un paio di milioni l'offerta presentata al Santos come indennizzo. Che al massimo potrebbe raggiungere il 50% di quanto il Benfica avrebbe messo sul piatto per strapparlo alla concorrenza italiana, 5 milioni, salvo andarsi a scontrare con la volontà di Kaio Jorge e del suo entourage che decideva di sposare il progetto della Juve proprio mentre il Santos diceva sì ai portoghesi. Ora il club brasiliano è chiamato ad accettare una proposta di un milione subito, più bonus che nel tempo potrebbero portare nelle casse del Santos fino a un massimo di 1,5 milioni, per un totale compreso tra i 2 e i 2,5 milioni di euro.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Locatelli sempre più vicino alla Juve
Guarda il video
Locatelli sempre più vicino alla Juve

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti