Mano dura della Roma, nessun reintegro per Santon, Fazio e Nzonzi

I tre giocatori hanno rifiutato tutte le destinazioni proposte, adesso resteranno fuori rosa anche in caso di infortuni in prima squadra
Mano dura della Roma, nessun reintegro per Santon, Fazio e Nzonzi© LAPRESSE
Roberto Maida

L’ abbondanza di centrocampisti ha frenato l’ultimo acquisto. La Roma ha cercato fino all’ultimo di trovare una sistemazione a Diawara e Villar, per poter aggiungere alla rosa un regista gradito a Mourinho, ma non c’è stato verso. Anche Nzonzi per il momento rimane a libro paga, perché il sondaggio del Marsiglia non ha prodotto un’offerta concreta. Le ipotesi di rafforzamento finale si sono quindi scontrate contro l’affollamento.

Che non ci fosse aria di grandi novità si è intuito dalla scelta del direttore generale di restare a Trigoria, senza spostarsi a Milano, dove invece è andato Morgan De Sanctis. Tiago Pinto spiegherà oggi pomeriggio in una conferenza stampa tutte le operazioni di mercato, alcune delle quali sono andate avanti fino alla tarda serata sull’asse italo-inglese: il prestito di Olsen allo Sheffield United, gratuito con bonus legati alle presenze e diritto di riscatto, è andato in porto mentre la cessione di Santon al Fulham, spuntato a poche ore dal gong, è saltata per il rifiuto del giocatore. [...]

Italia, Zaniolo a lavoro sotto lo sguardo di Mancini
Guarda la gallery
Italia, Zaniolo a lavoro sotto lo sguardo di Mancini

Roma, nessun reintegro per Santon, Nzonzi e Fazio

La Roma intanto esclude il reintegro di Santon, come quelli di Fazio e Nzonzi: resteranno tutti ad allenarsi in disparte, a meno che non accettino proposte da mercati periferici, che sono ancora aperti. E’ rimasto a Trigoria anche il baby Riccardi, “vittima” di uno stipendio da 500.000 euro annui.

Roma, la cena della vittoria di Josè Mourinho
Guarda il video
Roma, la cena della vittoria di Josè Mourinho

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti