Mercato Inter: Bastoni da Conte blinda Lautaro. La mossa Perisic

A due giorni dall’ultima giornata, con il sogno del sorpasso scudetto ancora realizzabile, il club nerazzurro inizia a mettere a punto le strategie per il futuro
Mercato Inter: Bastoni da Conte blinda Lautaro. La mossa Perisic© Inter via Getty Images
6 min
Andrea Ramazzotti
TagsbastoniPerisicskriniar

INVIATO AD APPIANO - Il Tottenham è pronto a buttarsi su Alessandro Bastoni e a fare un'offerta importante per il centrale dell'Inter e della Nazionale. Antonio Conte lo ha messo al primo posto dei rinforzi per la difesa: considera (a ragione) "Basto" una sua creatura perché, se è vero che l'Inter lo aveva acquistato (con una vera intuizione) prima dell'arrivo in panchina del salentino, è stato l'ex ct sia a volere la sua conferma nell'estate 2019 sia a farlo diventare titolare inamovibile dopo 3 mesi.

Inter, Lautaro e Correa re della grigliata argentina: Zanetti controlla
Guarda la gallery
Inter, Lautaro e Correa re della grigliata argentina: Zanetti controlla

Bastoni per Conte

Ora lo aspetta a Londra ed è facile immaginare che, dopo la certezza del quarto posto e della qualificazione in Champions (domenica ultima giornata in Premier: gli Spurs sono quarti, a +2 sull'Arsenal, e giocheranno contro il fanalino di coda Norwich City), "ordinerà" al dt Paratici di andare all'attacco.  La cessione di Bastoni permetterebbe (probabilmente) all'Inter di tenersi Martinez, Skriniar, Brozovic e Barella. Anche perché ci saranno altre cessioni "minori". Nel frattempo, però, in viale della Liberazione stanno sistemando i rinnovi: da Handanovic a Perisic, passando per Skriniar

Inter, Inzaghi si prepara alla Samp e sogna lo scudetto
Guarda la gallery
Inter, Inzaghi si prepara alla Samp e sogna lo scudetto

Bastoni, le cifre dell'affare

Ma quanto vale l'ex Atalanta? L'Inter inizialmente lo aveva a bilancio per 31 milioni, una cifra che qualcuno giudicata elevata per un diciottenne e che invece si è rivelata un affare: sia perché comprendeva i cartellini di Eguelfi (pagato 6 milioni) e Carraro (5) sia perché adesso il suo valore è raddoppiato. In viale della Liberazione, infatti, hanno come punto di riferimento Romero, acquistato proprio dal Tottenham la scorsa stagione: nelle casse dell'Atalanta sono finiti 50 milioni più 5 di bonus. Bastoni secondo loro non può valere meno di 60-70 milioni: ha un anno meno di Romero, è campione d'Europa, ha già vinto tre titoli con l'Inter e soprattutto è mancino. Complicato trovare un altro centrale di piede sinistro di questo livello. Ale in passato era stato seguito dal City e non va escluso un interessamento dello United, ma il Tottenham è in pole. All'Inter guadagna 2,8 milioni più bonus fino al 2024 e, recentemente diventato padre, a Milano sta bene. 

Inter, Vidal scalda il destro, Dumfries dà spettacolo: ovazione dei compagni
Guarda la gallery
Inter, Vidal scalda il destro, Dumfries dà spettacolo: ovazione dei compagni

Handanovic rinnova e resta capitano dell'Inter

Capitolo rinnovi: l'ottimismo che da viale della Liberazione filtrava da giorni sulla permanenza di Handanovic si è trasformato in realtà nelle ultime ore. Il portiere ha accettato il prolungamento annuale, con tanto di decurtazione dell'ingaggio, proposto dalla società: guadagnerà 2,5 milioni fissi più bonus legati alle presenze che collezionerà. I dirigenti lo hanno convinto ribadendogli la sua importanza nel progetto e gli hanno confermato che resterà capitano. Scelta che induce una considerazione sulle gerarchie tra i pali per la prossima stagione: Samir inizialmente sarà il titolare e Onana la sua riserva. Vedremo se con il passare delle settimane il camerunese lo sorpasserà; di certo, avendo firmato per 4 anni, il futuro è dell'ex Ajax. Dopo la fine del campionato ci sarà l'annuncio del prolungamento di Samir e dell'ingaggio di André. In questo ordine. 

Inzaghi: "Speriamo bene per domenica. Ma chi volete che tifi?"
Guarda il video
Inzaghi: "Speriamo bene per domenica. Ma chi volete che tifi?"

Perisic, la clausola

Eccoci al croato. Inzaghi ha chiesto di fare il possibile per trattenerlo e l'Inter il giorno della finale di Coppa Italia gli ha proposto un biennale da 4,5 milioni più bonus per due anni o per... uno più uno. Spieghiamo la differenza: alla fine della prima stagione è Ivan che può decidere se svincolarsi a zero o rispettare l'accordo con l'Inter. Un'opzione in stile giocatori della Nba. A queste cifre vanno aggiunte le commissioni, destinate a un amico di Perisic che lo rappresenta. A inizio della prossima settimana è fissato un nuovo incontro, quello decisivo. Possibile che il club rilanci? L'Inter lo esclude e considera la sua offerta "finale". Detto questo, qualche piccolo aggiustamento sui bonus non va escluso. Il croato ha fatto sapere sia ai compagni sia in società (tramite il suo agente) che non vuole andare alla Juve (solo una tattica? i bianconeri sono interessati a lui). O l'Inter o l'Inghilterra, in particolare il Chelsea che però la scorsa estate lo bocciò dicendo di no a uno scambio tra Ivan e Alonso

Skriniar, l'incontro

Ieri il ds Ausilio è stato avvistato in un hotel del centro: con lui l'agente di Skriniar. Un segnale che la trattativa per il prolungamento dello slovacco è iniziata. Milan vuole restare e un accordo, con uno stipendio intorno ai 4,5 milioni, sarà trovato. Poi se non partirà Bastoni e arriverà una maxi offerta per lui... 

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti