Inzaghi parla con Zhang: stop a Skriniar e Dumfries

Il presidente nerazzurro alla Pinetina per salutare la squadra. Il tecnico è soddisfatto del ritorno di Lukaku ma ha delle richieste nei confronti della proprietà
Inzaghi parla con Zhang: stop a Skriniar e Dumfries© Inter via Getty Images
3 min
Andrea Ramazzotti
TagsInterdumfriesskriniar

MILANO - Steven Zhang ieri pomeriggio si è presentato alla Pinetina per salutare i giocatori, seguire l'allenamento della squadra e parlare, durante la cena, con il tecnico Inzaghi, l'ad Marotta e i dirigenti. L'arrivo del presidente, reduce da una vacanza negli Stati Uniti, è particolarmente significativo perché sabato inizierà la Serie A, perché la squadra è reduce da un precampionato tutt'altro che scoppiettante, ma soprattutto perché il mercato non è chiuso e potrebbero arrivare offerte per Skriniar e Dumfries. Per ora la Pec di viale della Liberazione e i telefonini di Marotta e Ausilio non hanno portato novità rispetto a 2-3 settimane fa, ma mancano più di 20 giorni alla chiusura della sessione estiva. L'area tecnica e Inzaghi ritengono i due incedibili e questo concetto hanno ribadito ieri nel corso dei colloqui con il patron che dal canto suo vuole però sistemare il bilancio chiudendo il saldo della campagna trasferimenti 2022-23 con un attivo tra i 60 e gli 80 milioni.

Inter, che potenza Lukaku. Dumfries sorridente
Guarda la gallery
Inter, che potenza Lukaku. Dumfries sorridente

Inter, muro Inzaghi

Il tecnico di Piacenza è consapevole delle difficoltà del momento, dovute all'arrivo in ritardo dei nazionali, a una condizione atletica ancora precaria, alla forza delle avversarie affrontate e all'inserimento non ancora ultimato dei nuovi acquisti, su tutti Lukaku. E' soddisfatto degli sforzi che la società per consentirgli di iniziare il ritiro con cinque innesti, ma ritiene che perdere adesso uno tra il difensore slovacco e l'esterno olandese sarebbe una botta terribile per il progetto e le ambizioni della stagione. Ecco perché l'area tecnica vuole assolutamente evitare una partenza tanto dolorosa, un addio che rischierebbe di provocare una frattura nel rapporto con l'allenatore. Sia perché trovare un sostituto all'altezza per Skriniar o per Dumfries sarebbe particolarmente complicato. Sia perché vendere un titolatissimo nel momento in cui le altre si stanno rinforzando costituirebbe un segnale assai negativo. Inzaghi ha sottolineato a Zhang la necessità di completare la rosa con il difensore che numericamente manca, ma ha chiesto di posticipare il sacrificio a fine stagione, entro il 30 giugno. Sarà accontentato? La sensazione è che molto dipenderà dal... mercato e dalle eventuali proposte che ci saranno. Con la grana BigitalBits esplosa nel peggior momento possibile, ovvero quando si era creata una certa euforia per il nuovo contratto siglato con lo sponsor tecnico Nike, i conti per il 2022-23 rischiano di essere ancora peggiori. E il taglio del monte ingaggi (via stipendi pesanti come Sanchez, Vidal e Perisic), abbinato con le cessioni di Pinamonti (oggi possibile incontro Inter e Sassuolo per l'attaccante) e Casadei, potrebbero non bastare a Zhang.

Acquisti, cessioni e probabili formazioni: come il mercato cambia la Serie A FOTO
Guarda la gallery
Acquisti, cessioni e probabili formazioni: come il mercato cambia la Serie A FOTO

Brozovic, interesse Liverpool

E a proposito di big in bilico, ieri in Inghilterra si era sparsa la notizia di un interessamento del Liverpool per il croato. All'Inter non hanno ricevuto né sondaggi né proposte per il regista che ritengono incedibile come (o se possibile... più) di Skriniar e Dumfries. Quest'ultimo sarebbe forse il più facile da sostituire (occhi puntati su Singo del Toro), ma Inzaghi spera di non avere questo problema.

Inter, Brozovic potrebbe saltare Lecce
Guarda il video
Inter, Brozovic potrebbe saltare Lecce


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti