Inter, Barella entra in zona Liverpool

I progetti dei Reds coinvolgono il centrocampista nerazzurro
Inter, Barella entra in zona Liverpool© Inter via Getty Images
3 min
Pietro Guadagno

Per un Kessie in più ci potrebbe essere un Barella in meno. Dopo la sfida di ritorno con il Porto, l’Inter ha fissato un aggiornamento per il centrocampista ivoriano: previsto un nuovo contatto con il suo agente, Atangana, incaricato di tirare le fila con il Barcellona. Dall’Inghilterra, invece, rimbalza il concreto interesse del Liverpool per il centrocampista sardo, sull’onda delle dichiarazioni di Klopp post debacle con il Real Madrid in Champions. «Sappiamo che dobbiamo migliorare e cambiare le cose e lo faremo. Non possiamo farlo ora, ma è già chiaro che dobbiamo fare qualcosa in estate», ha detto il tecnico dei Reds, facendo intendere che a fine stagione i cambiamenti saranno parecchi, tra partenze e nuovi innesti. 

Necessità

Oltre Manica sono convinti che i movimenti del Liverpool si concentreranno in particolare a centrocampo. E, in questo senso, Barella è tra i profili preferiti proprio da Klopp, che, oltre alle doti tecniche, ne apprezza dinamismo e agonismo, perfettamente adatti alla Premier League. L’Inter, evidentemente, non ha messo in preventivo di privarsi del suo “motorino”, ma la situazione dei conti di viale Liberazione è nota a tutti. C’è quel famoso attivo di mercato di almeno 60 milioni di euro da raggiungere entro il 30 giugno. E, allargando il discorso, i forzieri nerazzurri hanno costante necessità di ossigeno. L’elemento sacrificabile per raggiungere l’obiettivo è già stato identificato, vale a dire Dumfries. Solo che il post Mondiale non sta andando alla grande per l’olandese e così la sua quotazione rischia di calare sensibilmente, rispetto ai 50 milioni fissati dall’Inter. Che accadrà allora se non arriveranno offerte adeguate? Potrebbe diventare necessario far partire un’altra pedina pregiata. E, qualora le proposte per Barella dovessero superare la quota di 70 milioni, i piani nerazzurri potrebbero anche mutare.

Italia in testa

A centrocampo, infatti, al momento, chi potrebbe fare le valigie è Brozovic: sia per quanto ha fatto vedere Calhanoglu nel suo ruolo sia perché, considerati i trent’anni compiuti da poco, solo la prossima estate potrebbe essere ceduto con la possibilità di incassare una cifra significativa. Oppure, il croato potrebbe diventare una pedina preziosa per uno scambio giudicato vantaggioso. Non a caso, uno degli scenari possibili lega il croato proprio a Kessie, per un affare da mettere in piedi con il Barcellona. Su questo fronte, come premesso, l’Inter attende novità una volta scavallato il match di ritorno con il Porto. Nelle prossime settimane, Atangana, che ha già ribadito come per il suo assistito il ritorno in Italia, e quindi l’Inter, sia il desiderio principale, tornerà a sondare il terreno con il Barcellona. Il club nerazzurro ha già messo in chiaro i contorni dell’operazione: prestito e parte dell’ingaggio pagato, oppure, appunto, scambio con Brozovic, ma solo con cospicuo conguaglio a proprio favore. Chiaro che si tratti di una trattativa non semplice. Ma Kessie, tramite il suo procuratore, proverà a forzare la mano. Certo, con l’ivoriano, l’Inter sistemerebbe l’eventuale partenza di Barella, ma averli entrambi in organico la prossima stagione sarebbe tutta un’altra cosa...


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti