Lazio, piace Fagioli: Sarri a cena con Lotito

Il giovane della Juve rientra dalla Cremonese e deve rinnovare: piace al tecnico biancoceleste. Per il centrocampo che verrà spunta anche il danese Casper Nielsen e non solo
Lazio, piace Fagioli: Sarri a cena con Lotito
5 min
Fabrizio Patania
TagsfagioliSarriLotito

ROMA - Un top club mondiale. Lotito preferirebbe cedere Milinkovic all’estero, è risaputo, per monetizzare al massimo il suo cartellino. Manchester United e Paris Saint Germain sono nell’orbita del gioiello serbo. Kezman, il suo agente, non ha mai escluso la Juve: lo confermava un mese fa, ora si sono convinti tutti. Dipenderà anche dal destino di Paul Pogba, in scadenza con i Red Devils: può tornare alla Juve o andare in Francia. E conterà il prezzo, su cui Lotito sta tirando. Complicato immaginare possa essere superiore ai 60-70 milioni. Secondo diversi operatori di mercato, sarà dura arrivarci. Non girano quei soldi. E allora bisognerà aspettare e vedere, soprattutto cercando di capire quale sarà la strategia scelta dalla Lazio. Sinora, in casi del genere, non sono mai state prese in considerazione contropartite tecniche. Solo cash per cessioni eccellenti. 

Lazio, Zhao palleggia e Lotito la prende di tacco
Guarda il video
Lazio, Zhao palleggia e Lotito la prende di tacco

Fagioli e il nuovo centrocampo della Lazio

Qualora a Formello prendessero in esame pedine di scambio, la Juve diventerebbe una naturale pretendente a Milinkovic che a Torino raggiungerebbe suo fratello Vanja, portiere del Torino. C’è un fatto acclarato. La Lazio deve ricostruire il centrocampo, non solo la difesa. Se ne andrà Leiva, in scadenza. Ultime due partite e poi l’addio: tra le opzioni c’è il ritorno al Gremio. Sarri discute con Lotito il rinnovo del contratto e il progetto di ricostruzione, possibilmente pieno di giovani e di italiani. Mau antepone le mosse di mercato al prolungamento sino al 2025, una diretta conseguenza. Il presidente lo incalza. Giovedì si sono visti a cena. Un altro incontro, come preannunciato martedì. Dovrebbe essere stato conviviale, non solo di lavoro, o almeno così hanno fatto sapere a Formello. Le chiacchiere di mercato si sono fermate all’antipasto, tanto per rendere l’idea. Sarri si sarebbe presentato con la moglie Marina. Lotito con Cristina Mezzaroma, first lady Lazio. Un’altra testimonianza, se possibile, del rapporto di stima e della considerazione nei confronti del tecnico, a cui affidarsi per un nuovo ciclo. Sarri, proprio lunedì, tornerà per la prima volta da ex all’Allianz dopo lo scudetto e l’esonero, maturato dopo l’eliminazione Champions nell’estate 2020. Stravede per Nicolò Fagioli, 21 anni, centrocampista di proprietà Juve e in prestito nell’ultima stagione alla Cremonese. Gli potrebbe affidare l’eredità di Leiva? E’ un nome uscito nelle scorse settimane. I bianconeri sono pronti a puntare su Miretti. Fagioli è in scadenza 2023: o rinnova o viene ceduto. Potrebbe essere un nome da Lazio. Vitinha (Porto) è irraggiungibile. Maxime Lopez, play del Sassuolo, ha costi proibitivi. Tare si sarebbe informato su Florian Grillitsh, 26 anni, centrocampista austriaco in scadenza con l’Hoffenheim. A costo zero, sarebbe un affare. Non a caso, è stato accostato anche alla Juve e all’Inter. Ieri in Belgio scrivevano di Casper Nielsen, 28 anni, mezzala danese del Royale Union Saint Gilloise: hanno appena vinto il campionato. Si parla di un interesse concreto della Lazio. 

Lazio, da Fagioli a Nielsen: tutti i nomi per il nuovo centrocampo
Guarda la gallery
Lazio, da Fagioli a Nielsen: tutti i nomi per il nuovo centrocampo

 

Calciomercato Lazio, Romagnoli o Ferrari

Lotito deve acquistare due difensori centrali. Luiz Felipe giocherà nella Liga, è vicinissimo al Betis Siviglia, non viene esclusa un’alternativa spagnola. Patric sta trattando il rinnovo, ma Acerbi andrà via. C’è un prezzo fissato per l’uscita: 6-7 milioni, Inter in pole. Sarri ha allenato Rugani, ma dovrebbe abbassare l’ingaggio in caso di trasferimento. Casale (Verona) resta un obiettivo. Per Alessio Romagnoli serve un rilancio, la prima offerta laziale non è stata sufficiente per trovare un accordo. E’ ancora possibile che il Milan lo trattenga. Dietro al rossonero, si sta facendo largo Gian Marco Ferrari, 30 anni, centrale mancino del Sassuolo. Ha una valutazione di 6-7 milioni e ne guadagna 1,2. Alla Lazio, con lieve ritocco di stipendio, potrebbe prendere il posto di Acerbi se non arriverà Romagnoli. 

Lazio, Immobile punta la Juve
Guarda il video
Lazio, Immobile punta la Juve

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti