Lazio su Ilic, ma spunta il nome di Denis Suarez

Nel summit con il Verona si è parlato della mezzala. Dalla Spagna: Tare segue il trequartista del Celta
Ilic, centrocampista del Verona (LAZIO)© Getty Images
5 min
Daniele Rindone
TagsLazioCalciomercato

ROMA- Più spine che rose, al momento. E’ il mercato della Lazio, in stallo per l’impasse di alcune operazioni e perché appeso anche al futuro di Milinkovic. L’eventuale partenza di Sergej può incrementare il budget di spesa altrimenti bisognerà sperare in off erte low cost, giocatori in scadenza o verosimili tesoretti prodotti dai riscatti dei prestiti (Muriqi e Vavro). Sarri aspetta portiere e difensori, ha promosso l’arrivo di Marcos Antonio da play, avrà bisogno di un sostituto di Sergej se partirà. In avanti, da vice Ciro, si terrà Cabral dopo averlo bocciato, salvo rimorsi di coscienza futuri.

Lazio, sarà rivoluzione: tutti i giocatori in uscita
Guarda la gallery
Lazio, sarà rivoluzione: tutti i giocatori in uscita

Lazio in cerca di una mezzala

C’è un doppio piano di mercato, uno con la conferma di Milinkovic, uno senza. E non è detto che Luis Alberto resti, ci sono nuovi rumors sul Siviglia. Con i soldi di Sergej si potrebbe puntare qualche giocatore di valore internazionale, uno di questi può essere Loftus Cheek del Chelsea, quantomeno nelle idee di Sarri. Il suo manager, Jonathan Barnett, non ha escluso nessuna possibilità ammettendo che non è semplice rinunciare al Chelsea: «Con Sarri ha un ottimo rapporto». Sarri sperava di avere Allan, da svincolato. Non si libera dall’Everton, almeno per ora: «Non è arrivato alcun segnale. Io penso che il mio destino professionale rimarrà immutato. Resterò all’Everton, per quello che ne so. In Inghilterra ci sto bene, ho la stima di un club del quale sono orgoglioso, con strutture impressionanti e al quale devo rispetto». Ci sono soluzioni meno costose, più facili da concretizzare. Ivan Ilic del Verona è una di questa, ha una valutazione di circa 12 milioni. E’ serbo come Sergej, ha 21 anni, 1,85 di altezza, mezzala, mancino. Potrebbe anche sostituire il Mago. Setti, presidente del Verona, ha fatto capire che sono in ballo più operazioni col suo club: «Io a Lotito ho consigliato cosa fare, la possibilità di fare un’operazione con la Lazio c’è e anche in percentuale abbondante. Forse anche due». E’ spuntato anche il nome di Denis Suarez del Celta Vigo, valutazione 10 milioni. Trequartista, attaccante esterno, è in uscita. Il nome è rimbalzato dalla Spagna, associato anche alla Fiorentina e al Betis. Ha 28 anni, è alto 1,76. E’ cresciuto nelle giovanili di City e Barcellona. Di anno in anno ha giocato nel Siviglia, nel Villarreal e nell’Arsenal.

In difesa, i nomi caldi sono Romagnoli e Casale

Sarri è senza difensori, anche per questo reparto le strategie sono legate ad un’uscita, è quella di Acerbi. Il prescelto è Romagnoli. Il difensore è combattutto, è attratto dalla “sua” Lazio, aspetta il “suo” Milan, fresco di cambio di proprietà. Anche a Milanello è caccia ai difensori, Pioli è a corto di centrali e Romagnoli gli farebbe comodo. La prima proposta dei rossoneri superava di poco i 2 milioni di euro più bonus, non è stata accettata dal giocatore. Romagnoli vuole capire se l’arrivo di RedBird consentirà alla società di migliorare l’offerta. Lotito, da parte sua, è arrivato a proporre 2,5 milioni più bonus. Più di quanto offerto dai rossoneri e questo lo fa pesare. Romagnoli ha chiesto 3 milioni più bonus, ha concesso uno sconto di 300 mila euro netti. E’ possibile un nuovo incontro tra la Lazio ed Enzo Raiola, manager del centrale. I contatti telefonici sono continui.

L'asse con il Verona

Sarri ha dato l’ok all’arrivo del rossonero e insiste per Casale, lo chiede e lo richiede da gennaio costringendo Lotito a tampinare Setti del Verona. I due presidenti di Lazio e Verona si sono visti a cena dopo la finale di Coppa Italia ed è stato Setti a confermare la possibilità di chiudere per Casale, ammettendo che è seguito anche dalla Roma. Possono essere i giorni di Victor Chust, difensore centrale, 22 anni. E’ previsto un incontro con emissari del Real Madrid, costa tra i 5 e i 7 milioni.


Commenti