Calciomercato Napoli, per il terzino sinistro c'è un'altra soluzione

Giuntoli ha un'alternativa a Olivera e Wijndal: il suo pupillo
Calciomercato Napoli, per il terzino sinistro c'è un'altra soluzione© FOTO MOSCA
4 min
Antonio Giordano

INVIATO A CASTEL VOLTURNO - Qui Napoli, a voi Getafe: affinché le parole non le porti più via il vento. Il mercato vive un tempo sempre eguale e almeno in quel macro universo, non è mai finita fin quando non arrivano le firme: però tutte, nessuna esclusa. Nelle intenzioni, Mathias Olivera è stato un esterno di sinistra virtualmente vestito d’azzurro: è accaduto mesi fa, quando attraverso le chiacchierate si è arrivato ad un sì assai ufficioso. Ma le cose cambiano e anche i costi e dopo aver ottenuto l’adesione del terzino che gli manca, il Napoli ha scoperto che la distanza con il Getafe s’era allungata: sembrava chiusa nel momento in cui Angel Torres, febbraio scorso, il presidente spagnolo, sbilanciandosi preparò lo spumante: «Credo che il suo trasferimento in Italia sia in fase molto avanzata». Ma prima di stappare la bottiglia, devono esserci stati aggiornamenti, i dodici milioni di euro (più uno di bonus) sono diventati insufficienti: c’è una clausola, venti milioni, da onorare, altrimenti i cinque altri club che si sono messi in fila - con il Benfica in testa - potrebbero realizzare il cosiddetto colpo di scena.

Olivera e la frase di De Laurentiis

Storie già viste. Il Napoli ha sistematicamente inseguito il Getafe per tentare di trovare a metà strada quella convergenza di interessi che pare evaporata: i contatti restano frequenti ma il sospetto che la vicenda possa impaludarsi è divenuto più concreto nelle ultime 48 ore. E il dietro-front ha cominciato a scorgersi nella frase di De Laurentiis alla conferenza stampa di presentazione del ritiro di Dimaro-Folgarida, una frase allusiva che ha sancito - strategicamente? - una differenza, non ancora uno strappo. «Non so se Olivera verrà in ritiro. Intanto, stiamo cercando anche altri difensori». Se il Getafe insisterà, Olivera rimarrà un vago ricordo: l’ultima offerta - ritocco verso l’alto, ma non troppo - può riaprire il discorso o altrimenti lasciare che l’uruguayano, che con il Napoli si è già detto tutto per il quinquennale, trovi nuovi estimatori.

Napoli, De Laurentiis e Spalletti presentano il ritiro estivo
Guarda la gallery
Napoli, De Laurentiis e Spalletti presentano il ritiro estivo

Napoli: non solo Wijndal, è Cambiaso l'alternativa

Giuntoli ha la lista di esterni, sistemata nel proprio data base con tanto di preferenze e con relazioni che inducono a starsene tranquillo, in attesa di capire dove soffi la tramontana su quella corsia di sinistra: l'olandese Owen Wijndal ha solo 22 anni, un curriculum vitae niente male, e un costo più moderato. E’ la richiesta dell’ingaggio che può diventare un problema. Ma il pupillo di Giuntoli in realtà si chiama Andrea Cambiaso (22), un rapporto diretto sin da Savona, contatti che sono rimasti frequenti, una stima che è andata crescendo e una scadenza contratto (2023) che può rappresentare un elemento a favore. Su Cambiaso il Napoli si è allertato in epoca non sospetta, Giuntoli si era sbilanciato nell’estate del 2021, sarebbero pronto a rifarlo. Ma è Olivera che detta i tempi (a sinistra): almeno per un po’, non tantissimo. Comunque, c'è vento del Nord.

Spalletti, Insigne e Koulibaly al concerto di Gianna Nannini
Guarda il video
Spalletti, Insigne e Koulibaly al concerto di Gianna Nannini

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti