Napoli, cosa manca per Navas. E Ronaldo...

Domani il gong-mercato: il club azzurro è ancora attivissimo. Il portiere vuole 9 milioni dal Psg per andarsene
Navas, portiere del Psg (NAPOLI)© PRESSINPHOTO/LaPresse
4 min
Fabio Mandarini
TagsRonaldonapoliNavas

NAPOLI - Tra suggestioni e aspirazioni, spuntano due realtà. Le due operazioni in uscita che Giuntoli è pronto a registrare a un giorno dalla fine del mercato: la cessione al Psg di Fabian, a Parigi già da ieri, e quella di Ounas al Lilla. Queste sono le storie più concrete. E poi ci sono le due parentesi: una da chiudere, e dunque l'arrivo di Cristiano Ronaldo; l'altra da tenere aperta fino all'ultimo istante utile: Keylor Navas. Il brindisi con il portiere inseguito da mesi non dipende dal Napoli, nel senso che il grande ostacolo è sempre l'accordo tra il Gato e il Paris sull'entità della buonuscita, ma la questione è ancora in alto mare: tant'è che Galtier lo ha incluso nella lista dei convocati per la partita di oggi in trasferta con il Tolosa. Capitolo archiviato? Il club azzurro aspetta ancora prima di sbilanciarsi in un senso o nell'altro, ma l'inserimento tra i convocati a differenza dell'altro uomo mercato di nome Paredes non depone granché bene e il tempo, ormai, stringe. Calcio-affari chiuderà domani alle 20 e se anche dovesse rescindere nei prossimi giorni, venerdì bisognerà compilare la lista per la Champions.

Cristian-no

E allora, le ultime scene. Con la superstar di nome Cristiano in copertina per forza di cose: il suo manager, Jorge Mendes, ha provato a convincerlo anche dopo il tramonto della suggestione di vederlo in azzurro con Osimhen allo United - un piano soltanto immaginato che non s'è mai trasformato in una trattativa, con il Manchester che ha preso Anthony -, ma CR7 ha continuato a rifiutare l'ipotesi e a ribadire la sua volontà di trovare un club con prospettive e ambizioni Champions di enorme spessore. Con più chance di quelle che lui stesso accredita agli azzurri di andare oltre - e anche ben oltre - la prima fase: non è un caso che il suo primo desiderio sia il Chelsea, i Blues di Koulibaly, ma Tuchel continua a fare muro. E non è mica il solo: la collezione di rifiuti raccolti in giro per l'Europa che conta è lunga, lunghissima, ecco perché Mendes ha provato a orientare Ronaldo al Napoli (in prestito gratuito e con l'ingaggio da oltre 20 milioni quasi interamente coperto).
 

Fabian Ruiz in Francia

Ieri, nel frattempo, Fabian è arrivato a Parigi per le visite mediche e la firma sul contratto che legherà al Psg fino al 2027. Le cifre: 23 milioni al Napoli e 5 a stagione a Ruiz. Sono molti milioni in più, invece, quelli che Keylor Navas aspira a strappare al Paris sottoforma di buonuscita per rescindere il contratto: almeno 9, cioè almeno un anno dello stipendio complessivo da 18 milioni garantito dal suo rapporto fino al 2024. Il club azzurro non può fare altro che attendere una soluzione da spettatore estremamente interessato; però soltanto spettatore. Ieri, tra l'altro, Galtier ha annunciato che Navas sarà convocato per la trasferta di Tolosa: se non cambierà nulla, dunque, andrà in panchina e la questione sarà rimandata all'ultimo giorno. È francese anche la squadra che sta provando ad acquistare Ounas, a sua volta escluso dai convocati di Spalletti per il Lecce: il Lilla. 
 

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti