Slavia Praga-Inter 1-3: Lukaku-Lautaro show, nerazzurri secondi
© EPA
Champions League
0

Slavia Praga-Inter 1-3: Lukaku-Lautaro show, nerazzurri secondi

La squadra di Conte è ancora in corsa per gli ottavi di Champions League grazie alla coppia d'oro in attacco

L'Inter è viva e ancora in corsa in Champions. A darle una bella spinta verso l'alto è la coppia d'oro Lautaro-Lukaku, che confeziona la vittoria per 3-1 in casa dello Slavia Praga: l'argentino realizza una doppietta e sale a quota cinque in quattro partite in Champions. Il belga finalmente si sblocca in Europa, e confeziona anche due assist splendidi per il compagno in attacco. La Champions per lui non è più maledetta, anche se si vede annullare due gol dal Var. Il primo - quello del possibile 2-0 - ha il sapore della beffa, perché annesso c'è il rigore dell'1-1 assegnato allo Slavia Praga. Digerita l'amarezza per l'accaduto, l'Inter si scatena e si prende la vittoria con rabbia nella ripresa. Il Barcellona, battendo il Borussia Dortmund, completa l'opera e tiene vive le speranze dei nerazzurri di qualificarsi agli ottavi. La squadra di Conte è seconda in classifica, a pari punti con i tedeschi ma in vantaggio negli scontri diretti. Per essere sicuri del passaggio del turno i nerazzurri dovranno battere il Barcellona a San Siro, non certo una passeggiata, ma la squadra vista oggi non deve avere paura. Messi e compagni poi arriveranno a Milano già qualificati come primi nel girone e qualcosa potrebbero anche concedere. 

Lautaro-Lukaku, che show

Senza Barella, Conte si affida a Borja Valero in regia. Per Brozovic non esiste riposo. In attacco c’è la coppia esplosiva Lautaro-Lukaku. L’Inter parte aggressiva con un Lautaro in grande spolvero. È dell’argentino la prima occasione del match al 10’: il suo sinistro su assist di Borja Valero termina di poco al lato. Il Toro non sbaglia al 19’, quando fulmina con un tiro al volo Kolar. E’ la quarta rete consecutiva in Champions per Lautaro, diventato uno specialista nello sbloccare le gare in Europa. Questa volta però, gran parte del merito è di Lukaku, bravissimo a far valere il suo fisico nel contrasto con Coufal e mettere la palla al centro mentre stava scivolando.

Clamoroso Var: gol annullato e rigore contro

Al 36’ succede l’imponderabile. Lautaro serve su un piatto d’argento il gol del 2-0 a Lukaku, che sarebbe anche il suo primo in Champions. A rovinare la festa al belga e a Conte però è il Var: non solo gol annullato, ma anche rigore per lo Slavia Praga a causa di un fallo di De Vrij su Olayinka non visto da Marciniak. La beffa è enorme e difficile da digerire. Handanovic tocca con il piede, ma non riesce a respingere il tiro centrale di Soucek dal dischetto. Il primo tempo finisce così, con la grande amarezza di essere passati in pochi secondi da 2-0 a 1-1.

Scossa nella ripresa

L’episodio dell’1-1 e le notizie che arrivano da Barcellona scuotono l’Inter, che rientra in campo molto più carica e mette subito in difficoltà lo Slavia Praga. Al 55’ Brozovic si accende e ci prova da fuori, ma non inquadra la porta. Lo Slavia sembra stanco e in calo, ma poi alza la testa e mette paura all’Inter: al 63’ Handanovic alza sulla traversa un tiro pericoloso di Masopust. Due minuti dopo la maledizione Champions si abbatte ancora su Lukaku: il belga centra la traversa con un colpo di testa da distanza ravvicinata dopo una grande azione di Candreva. Appuntamento con il gol in Europa ancora rimandato per l’attaccante che in campionato è a quota 10. Al 68’ un’altra traversa, questa volta la colpisce Brozovic con un gran tiro dal limite. L’Inter rischia tantissimo al 73’ quando Masopust si invola verso la porta sfruttando un erroraccio di Brozovic in appoggio, ma poi si fa ipnotizzare da Handanovic.

Finale da sogno

La squadra di Conte crea altre due ottime occasioni con Lautaro, ma la palla non vuole proprio entrare. Alla fine però la fortuna gira e arriva il momento di Lukaku. All'82' su lancio in verticale di Lazaro, Frydrych scivola e spiana la strada al belga, che salta il portiere ed entra praticamente in porta con il pallone. La festa per un Conte agitatissimo in panchina può espolodere definitivamente all'88' con un'altra grande giocata sull'asse Lukaku-Lautaro: assist d'esterno del belga e gran gol al volo dell'argentino. In pieno recupero altra rete annullata a Lukaku per fuorigioco, ma questa volta non fa male. L'Inter è viva.

Slavia Praga-Inter, tabellino e statistiche

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti