Terremoto a Napoli, trema tutto: panico nell'hotel del Real Madrid

Il racconto dei secondi di paura per Ancelotti e i giocatori nella notte che precede la sfida di Champions: si muovevano tavoli, divani, letti e sedie
Terremoto a Napoli, trema tutto: panico nell'hotel del Real Madrid© ANSA
2 min

NAPOLI - La scossa di magnitudo 4.0 che ieri ha agitato la serata dei Campi Flegrei è stata avvertita forte anche a Napoli. Centro compreso, Chiaia, la zona in cui risiede il Real Madrid di Ancelotti. Carletto e la squadra, la dirigenza e gli ospiti vip al seguito alloggiano sul Lungomare, all’hotel Vesuvio: alle 22.08 i giocatori e il tecnico erano proprio in ritiro in albergo e hanno tremato. Per qualche secondo. In tanti non hanno realizzato immediatamente la cosa, anche perché in maggioranza non erano a conoscenza del fenomeno del bradisismo che sta interessando da giorni l’area flegrea e di conseguenza le zone limitrofe, ma tavoli, divani, letti e sedie hanno tremato inequivocabilmente. Seminando qualche istante di panico. Poi, per fortuna, tutto è rientrato apparentemente senza alcun danno. A parte un notevole spavento che ha innescato l’interesse immediato anche dei media spagnoli. 

Il Napoli non era in hotel ai Campi Flegrei per casualità 

Il Napoli, che trascorre in genere le vigilie delle partite in un hotel di Pozzuoli, e dunque nei Campi Flegrei, ieri ha scelto di lasciare i giocatori a casa: casualità pura, o meglio una tendenza che Garcia ha adottato sin dall’inizio della stagione: nulla a che vedere con la questione delle scosse. La notte prima della Champions, comunque, è stata decisamente ansiogena per tutta Napoli. Real compreso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Champions, i migliori video

Commenti