Lazio, Hysaj e Felipe Anderson primi colpi low cost: gli altri nomi

Si lavora per consentire gli arrivi del terzino e del brasiliano: la seconda ala dipende da Correa. La società conta di prendere Basic come mezzala entro fine luglio
Lazio, Hysaj e Felipe Anderson primi colpi low cost: gli altri nomi
Daniele Rindone

Un Felipe “fake” ieri ha scatenato l’euforia dei laziali postando un’aquila su Facebook. Il Felipe vero ha smentito il post («non ho Facebook»), ciò non toglie che sia destinato al grande ritorno alla Lazio. Salvo sorprese, saranno Hysaj e Felipetto i primi colpi per Sarri, entrambi low cost, gli unici (ad oggi) che potrebbero sbarcare nel corso del ritiro. A loro, questi sono i piani da centrare, s’aggiungeranno un altro attaccante (Brandt o Sarabia) e la mezzala Basic (Bordeaux). In corso d’opera possono arrivare il baby d’oro Romero, 16 anni e mezzo, ingaggio da prima squadra, sponsorizzato e profetizzato come campione futuro, e il regista Kamara, classe 1999. Sono i nomi del mercato della Lazio, mai come quest’anno soffiati e svelati nel giro di poche settimane. La stizza di Lotito e Tare ha raggiunto livelli record.

Lazio, Lulic è la storia: i suoi momenti più belli
Guarda la gallery
Lazio, Lulic è la storia: i suoi momenti più belli

Lo scoglio

Questi sono i piani. La realtà cozza contro la realizzabilità. La Lazio deve chiudere una grossa cessione (Correa) per sbloccare il mercato in entrata, ad oggi nessun acquisto può essere formalizzato. Hysaj e Felipe, ad accordi blindati, potrebbero effettuare le visite ed allenarsi essendo svincolato (il primo) e sul mercato (il secondo). E’ colpa dell’indice di liquidità, va riportato in attivo. Non basta, gli acquisti (tra cartellino e ingaggi) per costi e sostenibilità devono corrispondere alle cessioni effettuate. Lotito e Tare si sono riuniti domenica, il presidente era a Formello anche ieri, stanno mettendo a punto le strategie per regalare almeno due colpi a Sarri entro il ritiro di Auronzo (10-28 luglio). Per Hysaj nuovo incontro nelle prossime ore, si tratta sulla base di un quinquennale (forse 4 anni più uno). Il giocatore spera in un ingaggio da 2,5 milioni, cifra concessa a pochi. Per Felipe c’è l’accordo con il West Ham, nuova formula: indennizzo da 3 milioni e 50% nel caso di rivendita futura. Si tratta col brasiliano per l’ingaggio, guadagna 4 milioni più bonus, è disposto a ridurlo, ma non del tutto.

Lazio, tutti ad Auronzo: presentato il ritiro
Guarda la gallery
Lazio, tutti ad Auronzo: presentato il ritiro

Gli attaccanti e la mezzala 

Sarri, per il 4-3-3, avrà Felipe Anderson, l’altra ala dipende dalla cessione di Correa. Il Paris Saint-Germain è disposto ad offrire 15-20 milioni più Sarabia (ala spagnola), ma è emerso che il Tucu non è un obiettivo primario. Questo mette a rischio l’operazione. I francesi, tra l’altro, non decideranno in tempi brevi. In corsa c’è anche Brandt del Dortmund, costa 25-30 milioni. La novità è che i tedeschi potrebbero concedere il prestito, non è chiaro se con diritto o obbligo di riscatto. Lotito spera che si faccia avanti il Tottenham di Paratici, stima Correa. Gli inglesi potrebbero offrire 30 milioni. Arriverà una mezzala, è Toma Basic del Bordeaux, classe 1999. I francesci sono stati retrocessi in Ligue 2 per motivi economici, cambieranno proprietà, contano di tornare in Ligue 1 e di cedere il croato entro fine luglio. La Lazio ha offerto 6,5 milioni, serve un rilancio. Basic ha già dato la parola.

Segui tutta la Serie A TIM solo su DAZN. Attiva ora. 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva

Lazio, la prima maglia è ecologica e sarà celeste
Guarda il video
Lazio, la prima maglia è ecologica e sarà celeste

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti