Sarri: «Napoli, con il 4-3-3 ci sono anche problemi»

Il tecnico azzurro parla del cambio di modulo che si è visto nella partita vinta 5-0 col Bruges
Sarri: «Napoli, con il 4-3-3 ci sono anche problemi»© MOSCA
TagsSarrinapoliEuropa League

NAPOLI - "La scelta di un modulo non incide sull'idea di gioco di un allenatore. È il modulo che si adatta all'idea, non viceversa". Esordisce così Maurizio Sarri, parlando del passaggio al 4-3-1-2 al 4-3-3 nel match vinto 5-0 sul Bruges. "Ho visto cose positive e qualche controindicazione nel 4-3-3 di stasera - continua il tecnico azzurro, al suo esordio in match internazionali - . I moduli dipendono dai giocatori che si schierano. Sino ad ora c'era mancata la continuità. Nelle prime tre uscite avevamo alternato cose buone ad altre negative: questa sera credo che il caldo abbia forse penalizzato il Bruges molto più di noi, che abbiamo avuto continuità sui 90 minuti".

SINGOLI -  "Jorginho? E' un giocatore che ho sempre apprezzato molto. Koulibaly e Ghoulam possono dare molto. Da loro mi aspetto un'importante crescita tattica, Reina è una persona positiva e di grande lealtà. Per questo è un leader per i compagni". 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti