Europei Under 21, Portogallo-Italia 5-3 ai supplementari: Azzurrini eliminati ai quarti

La squadra di Nicolato è brava a rimontare e restare in partita, grazie a un grande Cutrone. Poi però paga l'espulsione di Lovato e crolla a dieci minuti dai rigori
Europei Under 21, Portogallo-Italia 5-3 ai supplementari: Azzurrini eliminati ai quarti© Getty Images
Valerio Minutiello
TagsEuropeiUnder 21

L'Italia Under 21 saluta gli Europei ai supplementari, dopo una prova di grande cuore e carattere. Fuori ai quarti di finale allo stadio Stozice di Lubiana. La squadra di Nicolato sbaglia approccio alla gara e lo paga a caro prezzo, ma poi è brava a restare in partita, rimontando per due volte un doppio svantaggio. I primi 90' si chiudono sul 3-3. I supplementari però si complicano subito per un'espulsione forse troppo severa di Lovato. In inferiorità numerica l'Italia prova a resistere, ma crolla a dieci minuti dai rigori. Il Portogallo chiude il match segnando due gol, e vola in semifinale con la Spagna.

Italia Under 21 ko nei supplementari: la chiude Conceiçao
Guarda la gallery
Italia Under 21 ko nei supplementari: la chiude Conceiçao

Portogallo, partenza sprint

Il Portogallo parte fortissimo e trova subito il gol con una prodezza di Dany Mota: rovesciata alla Cristiano Ronaldo al 6’. L’Italia prova a reagire e spreca una buona occasione per pareggiare con Bellanova. Al 31’ ancora Dany Mota firma la doppietta personale. Gli azzurrini incassano il colpo. Poco prima dell’intervallo però, Pobega in tap-in riesce a trovare la zampata vincente per riaprire la partita. Il gol di Pobega dà fiducia alla squadra di Nicolato che entra in campo con il giusto atteggiamento nella ripresa. Al 54’ Frattesi di testa sciupa una clamorosa occasione per pareggiare. Cinque minuti dopo la Spagna al primo affondo trova il gol del 3-1 con Ramos, che sfrutta una serie di leggerezze difensive e batte Carnesecchi. Sembra il colpo del ko, ma l’Italia è brava a rientrare subito in partita con la rete di Scamacca al 60’, che sfrutta un assist perfetto di Frattesi. All'81' Nicolato si gioca le carte Cutrone-Sottil al posto di Rovella e Sala. Mossa perfetta, perché all'89' Sottil vola sulla fascia sinistra e serve un pallone al centro su cui si avventa Cutrone, trovando il pareggio.

Espulso Lovato, l'Italia crolla

L’Italia è brava a rimontare due volte due gol di svantaggio, ma i supplementari iniziano in salita perché Lovato si prende subito il secondo giallo e lascia gli Azzurrini in 10, per un contatto che probabilmente non meritava una punizione così severa. Nonostante l'inferiorità numerica, Cutrone al 97' se ne va da solo in contropiede e impegna Diogo Costa con un tiro velenoso. Al 109' la doccia fredda: Jota chiude una triangolazione in velocità e batte Carnesecchi con grande freddezza. Un minuto dopo Cutrone va vicinissimo al gol del pareggio, ma la palla esce di pochissimo. Gli Azzurrini ci mettono il cuore ma sono sfiniti: al 119' Conceiçao chiude i giochi.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti