"Maradona voleva una statua con scritto 'Anche io sono napoletano'"

"Lo stadio intitolato a Diego mi ha emozionato, ma voglio che vada in porto anche quest'altra iniziativa", le parole di Stefano Ceci, ex manager del Pibe de Oro
"Maradona voleva una statua con scritto 'Anche io sono napoletano'"© AP
TagsMaradonaceci

NAPOLI - “Lo stadio di Napoli intitolato a Maradona mi ha emozionato. Intitolargli l’impianto di Fuorigrotta era quasi un atto dovuto. Ho manifestato una volontà di Diego: quella di avere una statua a Napoli". Stefano Ceci, ex manager del Pibe de Oro, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli svelando il grande desiderio del suo storico assistito: "Una statua a Diego è un atto dovuto, sono molto riservato e per questo sono riuscito a stare 20 anni al fianco di Diego e ci tengo molto che questa iniziativa vada in porto. Messi al Napoli? Sarebbe un omaggio a Diego. Però da tifoso azzurro mi tengo stretto il ricordo indelebile ed irripetibile di Diego. Sotto la statua ci sarà una frase che Diego mi ha consegnato e che sarà sul piedistallo: 'Ricordatevi che anche io sono napoletano'”.

Insigne si fa tatuare il volto di Maradona
Guarda il video
Insigne si fa tatuare il volto di Maradona

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti