Stoichkov e l'amico Maradona: "Mi sento in colpa per non averlo salvato"

Il campione bulgaro ha parlato del suo rapporto con il Pibe de Oro: "Non sono stato capace di tenerlo lontano dagli avvoltoi"
Stoichkov e l'amico Maradona: "Mi sento in colpa per non averlo salvato"
1 min

E' un Hristo Stoichkov commosso quello che ha ricordato cosa ha significato per lui Diego Armando Maradona in un'intervista a ESPN. Il campione bulgaro ha avuto un buon rapporto con il Pibe de Oro, fino alla sua morte nel novembre 2020. “Mi sento in colpa per non averli separati dagli avvoltoi. Dico sempre che sono avvoltoi. Per l'amicizia che avevo, a volte mi siedo a casa e penso. Non potevi fare qualcosa? Mi sento un pò in colpa. Mi ha fatto arrabbiare vedere chi era in giacca e cravatta". Un vero sfogo quello dell'ex Pallone d'Oro che prosegue: "Maradona non ha mai preso le distanze dai suoi amici, ma quei ragazzi lo hanno fatto sentire solo".

Così furono prese le misure del piede di Maradona in 3D
Guarda il video
Così furono prese le misure del piede di Maradona in 3D

Stoichkov e l'amico Maradona: "Mi sento in colpa per non averlo salvato"

Stoichkov e Maradona sono rimasti in contatto fino al 2016: “Avevo tutti i telefoni che potevo avere da lui. Abbiamo parlato molte volte. L'ultima volta è stata il 2 febbraio 2016. Poi mi ha chiamato personalmente per il mio compleanno . Da allora, non ho più potuto parlare con lui. Dormiva sempre, riposava, giocava, camminava. Quella è stata l'ultima volta che l'ho sentito". Anni trascorsi con Maradona che restano indimenticabili per Stoichkov con la conlcusione: "L'ho visto soffrire così tanto, che riposi in pace".


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti