Udinese-Juventus 0-2: Bentancur-Ronaldo, otto vittorie su otto

La corazzata di Allegri non conosce soste: decima vittoria su dieci partite ufficiali tra campionato e Champions
Udinese-Juventus 0-2: Bentancur-Ronaldo, otto vittorie su otto© Getty Images
Vladimiro Cotugno

ROMA - L'unica sosta che conosce la Juventus è quella obbligatoria per le nazionali: il resto è un cammino da caterpillar in campionato come in Champions, con la vittoria come unico motore. La squadra di Allegri travolge con disarmante serenità l'avversaria di turno - un'Udinese in piedi per mezz'ora grazie al suo arroccarsi in difesa e poi inevitabilmente, irrimediabilmente crollata nel momento in cui ha provato ad aprirsi - per poi dedicarsi a gestire risultato ed energie senza sforzo apparente. Due gol, entrambi balsamo per malesseri: del giovane Bentancur il primo (sarà la garra charrua, ma l'uruguagio tira fuori gli artigli e reclama maggiore spazio), del semidio CR7 il secondo, riportato dolorosamente sulla terra da dinamiche extra campo per ora lasciate fuori dal rettangolo verde.  

FORTINO UDINESE, CHIELLINI GRAZIATO - La sfida parte drammatica, cromaticamente parlando, con una discutibile scelta delle divise. Piovono palloni in area friulana dalle fasce o dalla trequarti, CR7 e Mandzukic nel pieno del gioco e Dybala l'assente ingiustificato. Udinese chiusa nella propria metà campo e tutta in una ripartenza velocissima di Lasagna, che surclassa Chiellini in velocità: il capitano bianconero lo abbatte, Abisso lo grazia di un giallo sacrosanto. A tratti sembra rugby, con gli juventini che cercano di portare il pallone dentro la porta avversaria usando la mischia, tanta è la densità umana all'interno dei sedici metri avversari. 

Udinese-Juventus, maglie con colori troppo simili: i social insorgono
Guarda la gallery
Udinese-Juventus, maglie con colori troppo simili: i social insorgono

BENTANCUR-CRISTIANO, UNO-DUE DEVASTANTE - Dopo mezz'ora di fortino, l'Udinese prova timidamente a uscire dalla tana della sua metà campo ma viene subito punita: transizione velocissima della capolista che passa da una grande difesa della palla di Dybala con seguente apertura, Cancelo - posizione regolare - vola a crossare e Bentancur svetta più in alto di tutti, anche di CR7, schiacciando in rete la sua prima volta. Non è solo l'1-0, è il gol che frantuma le fragili certezze che la squadra di Velazquez aveva faticosamente costruito fino a questo momento: la Juve non molla la presa, Scuffet compie un miracolo su una fucilata di Mandzukic ma nulla può quando il croato difende palla in area servendola a Ronaldo, il cui sinistro in diagonale è troppo potente e preciso per essere deviato. L'uno-due si compie, la pratica viene archiviata dopo 38 minuti nonostante il tentativo di Barak di riaprirla, fermatosi sul palo esterno. 

Udinese-Juventus, il film della partita
Guarda la gallery
Udinese-Juventus, il film della partita

SCUFFET EVITA DANNI PEGGIORI. TRAVERSA CANCELO  - Emre Can per Matuidi - piccolo problema - alla ripresa, unico cambio della partita. L'Udinese ha subito la chance di riaprire il match su una palla sporca messa in area juventina, Alex Sandro è decisivo nello spazzare il pallone a un metro dalla riga di porta. Pussetto per Behrami la mossa di Velazquez, Bernardeschi per Dybala quella di Allegri: il risultato è un'Udinese che alza un po' il suo baricentro - senza risultare pericoloso - e Juve che gestisce la gara senza patemi, sfiorando anche il tris in sequenza: Scuffet fa gli straordinari su Bernardeschi prima e Cristiano poi, con un diagonale di Mandzukic nel mezzo che esce di un niente e una staffilata deviata di Cancelo che il portiere friulano manda a sbattere sulla traversa. Si chiude con la BBC in campo, di nuovo dopo il ritorno di Bonucci. Otto su otto, dieci su dieci, cercasi avversarie: Genoa prossima sfida allo Stadium, poi l'Old Trafford e l'emozione Pogba, faccia a faccia da avversario per la prima volta. 

 

Mister Calcio Cup europei

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti