Lazio-Juve 3-1: Inzaghi show, Sarri secondo a -2 dall'Inter

Cristiano Ronaldo illude i bianconeri. Luiz Felipe, Milinkovic e Caicedo firmano una rimonta pazzesca. Szczesny para un rigore a Immobile. Espulso Cuadrado
Lazio-Juve 3-1: Inzaghi show, Sarri secondo a -2 dall'Inter© ANSA
4 min

La favola della Lazio continua, la Juve cade per la prima volta nell’era Sarri e resta seconda in classifica a due punti dall’Inter. E’ stata una serata magnifica per Simone Inzaghi, la sua squadra ha dato un’altra grande dimostrazione di forza, ha centrato la settima vittoria consecutiva in campionato con una grande rimonta e si è portata a tre punti dai bianconeri e a soli 5 punti dall’Inter capolista: sognare da stasera è lecito. Chi invece dovrà ritrovarsi presto è la Juve, che subisce il primo ko in campionato dopo il pareggio amaro della settimana scorsa con il Sassuolo.

Lazio, una rimonta pazzesca

Non è bastato a Sarri il vantaggio iniziale di Cristiano Ronaldo, l’espulsione di Cuadrado (fallo su Lazzari in azione di chiara occasione da gol) ha regalato un uomo in più nel finale a una Lazio che ne ha saputo approfittare ribaltando il risultato con una rete straordinaria di Milinkovic e l'acuto di Caicedo in pieno recupero. Il rigore parato da Szczesny a Immobile ha solo evitato un passivo più pesante, da stasera l’Inter ha due punti di vantaggio in classifica.

La Lazio vola, Juve battuta 3-1: tabù sfatato dopo 16 anni
Guarda la gallery
La Lazio vola, Juve battuta 3-1: tabù sfatato dopo 16 anni

Cristiano Ronaldo, solo un'illusione

I ritmi pazzeschi con cui si gioca all'Olimpico regalano un grande spettacolo a chi è allo stadio. La Juve inizia meglio e trova il vantaggio al 25' grazie all'assist di Bentancur (costretto a uscire al 40' per infortunio) per la rete di Ronaldo. La squadra di Sarri sfiora il raddoppio al 43' ancora con CR7 ma nel recupero i biancocelesti acciuffano il pareggio. Il solito Luis Alberto mette in mezzo e Luiz Felipe segna l'1-1 di testa. Entrambe le formazioni non si accontentano del pareggio. Al 69' Juve in dieci per l'espulsione di Cuadrado: ammonizione per un fallo su Lazzari lanciato a rete, l'arbitro Fabbri rivede le immagini al Var e cambia in rosso diretto per chiara occasione da rete. L'episodio cambia la partita, la Lazio trova il 2-1 al 74' con il gol di Milinkovic-Savic su assist ancora una volta di Luis Alberto. Immobile avrebbe la possibilità di chiuderla su rigore, concesso per il fallo di Szczesny su Correa, ma il portiere para la conclusione di Immobile. Ci riesce Caicedo in pieno recupero con la rete del definitivo 3-1 che fa impazzire di gioia i tifosi biancocelesti.

Lazio-Juve 3-1: tabellino e statistiche


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti