Sileri apre ai tifosi: “All’Olimpico anche in 20-25 mila”

Il viceministro della Salute: “Con distanziamento e le dovute regole, gli stadi si possono portare a un terzo della capienza”. E domenica c'è Roma-Juve
© Getty Images

"Gli stadi si possono portare a un terzo della capienza" e "all'Olimpico di Roma l'ingresso potrebbe essere consentito anche a 20-25 mila tifosi". Lo ha affermato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo alla trasmissione di Rai Radio 1, Un Giorno da Pecora, a pochi giorni dalla supersfida tra Roma e Juve. "Nel momento in cui si mantengono due metri di sicurezza, con regole precise, si vietano gli abbracci, con l'utilizzo della mascherina e degli igienizzanti, io penso che l'ingresso ai tifosi si può portare ad un terzo della capienza dello stadio. Nel caso dell'Olimpico, ad esempio, che può contenere circa 80 mila persone - ha detto - penso che l'ingresso potrebbe essere consentito a circa 20 o 25 mila tifosi".

Stadi aperti in Emilia-Romagna, Codacons contesta decisione
Guarda il video
Stadi aperti in Emilia-Romagna, Codacons contesta decisione

Anche Figc e Lega spingono per la riapertura

La frase del viceministro della Salute ha acceso la fantasia dei tifosi di Roma e Juve, che si affrontano domenica sera nello stadio della Capitale, mentre quelle del ministro Spadafora hanno rivendicato una linea di cautela: “Giovedì dovrebbe essere approvato all'unanimità dalla conferenza delle Regioni un nuovo protocollo per una graduale riapertura degli stadi - ha detto nel question time alla Camera - che poi verrà sottoposto venerdì al Comitato tecnico scientifico per la riapertura graduale e in sicurezza di tutte le competizioni sportive, non solo del calcio”. Non sono le 300 pagine dello studio della Lega di A, ma una sintesi che lavora comunque sul concetto di proporzionalità. "L'obiettivo del nostro ministero e di tutto il governo è di riavere gli stadi e gli impianti sportivi aperti, ma in sicurezza e rispettando delle regole", ha aggiunto Spadafora.

Commenti