Genoa-Torino 1-2: Lukic e un autogol danno a Giampaolo la prima vittoria

Il centrocampista firma la sua terza rete consecutiva, poi Pellegrini devia nella propria porta il raddoppio granata. Inutile il gol di Scamacca
Genoa-Torino 1-2: Lukic e un autogol danno a Giampaolo la prima vittoria© ANSA

GENOVA - Eccola la prima vittoria in campionato di Giampaolo e del Torino, che supera 2-1 il Genoa al Ferraris nel recupero della terza giornata di Serie A. Il terzo gol consecutivo di Lukic e l'autorete di Luca Pellegrini sbloccano i granata, sin qui ultimi in classifica insieme al Crotone con un punto solo in cinque partite. Scamacca accorcia nel recupero, ma non basta. Il Toro sale a 4, posizionandosi alle spalle proprio del Genoa di Maran, fermo a 5. 

Lukic trascina il Torino alla prima vittoria!
Guarda la gallery
Lukic trascina il Torino alla prima vittoria!

Ancora Lukic, autogol di Pellegrini 

Giampaolo ripropone Lukic trequartista dietro a Belotti, recuperato, e Verdi dopo il folle 4-3 contro la Lazio. Nel Genoa Maran lancia Scamacca titolare dopo la rete nel derby insieme a Zajc e Pjaca. Il Toro approfitta della prima disattenzione difensiva rossoblù per sbloccare la partita: al 10' Goldaniga calibra male il retropassaggio di testa per Perin, regalando il pallone a Lukic che infila l'1-0. Per il centrocampista è il terzo gol consecutivo dopo quelli segnati a Sassuolo e Lazio. Scamacca scuote il Genoa, poi entra in scena il Var che richiama Valeri per un contatto dubbio in area tra Bremer e Lerager. Per l'arbitro però non ci sono gli estremi per il rigore. E allora al 26' il Toro raddoppia: Luca Pellegrini, nel tentativo di spazzare l'area e anticipare Lukic, devia nella propria porta il 2-0. 

Scamacca nel recupero non basta, vince il Torino

Pandev per Zajc e Bani per Goldaniga sono le prime mosse di Maran, e in effetti il Genoa riparte con un altro piglio, ma senza creare occasioni degne di nota. Giampaolo opta per un triplo cambio: Meité, Rodriguez e Bonazzoli al posto di Gojak, Murru e Verdi. Lukic rimane la spina nel fianco della difesa rossoblù che non assorbe i suoi tagli e i suoi inserimenti. Su uno di questi arriva l'assist per Belotti che calcia alto sopra la traversa. Il Gallo ci prova anche dalla distanza, ma manca la mira. Dal Genoa pochi segnali, la voglia di recuperare non basta per impensierire il Torino, mai in affanno. Il 2-0 costruito nel primo tempo è una montagna insormontabile per la squadra di Maran che solo nel recupero riesce a sfondare con Scamacca, bravo a punire Sirigu. Il gol del 2-1 arriva però troppo tardi, il Torino alla fine può esultare.

Serie A, i migliori video

Commenti