Furia Pirlo, attacco in tv su formazione e critiche alla Juve

Il tecnico bianconero dopo il pareggio con il Verona difende la squadra e le sue scelte: "Chi avrei dovuto mettere? Guardate le partite prima di commentare"
Furia Pirlo, attacco in tv su formazione e critiche alla Juve© Getty Images
TagsjuvepirloVerona

VERONA - Non basta il solito Cristiano Ronaldo alla Juventus che non va oltre l'1-1 sul campo del Verona nell'anticipo della 24ª giornata di Serie A. Un solo punto per la formazione di Andrea Pirlo che al termine del match del Bentegodi non nasconde la rabbia per il pareggio: "Dispiace perchè sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, sporca. Abbiamo fatto bene, siamo riusciti a passare in vantaggio, che era la cosa più difficile, ma non siamo riusciti a mantenere il risultato perchè ci è mancato qualcosa e dobbiamo migliorare in questo". Oltre alla rabbia per il risultato il tecnico bianconero sbotta contro le critiche verso le sue scelte e verso i suoi ragazzi: "La scelta di giocare a tre è stata dettata dalle esigenze, non dalla volontà di mettersi a specchio con il Verona. Se guardavate le assenze non avevo altre soluzioni, avevo già adattato Alex Sandro come terzo centrale, più di questo non potevamo inventare. Se ti mancano 4 difensori, terzini e attaccanti poi ditemi cosa era meglio fare. Perché non Dragusin? Non è un terzino e non ha giocato mai terzino, ha giocato solo da terzo centrale e non è stato mai provato in settimana da terzino. Bisogna guardare bene le partite prima di commentare, non mi sembra lo facciate bene. Chiesa e Bernardeschi fuori ruolo? Chi avreste messo in campo voi? Chiesa è un esterno d’attacco ma ha giocato spesso in quel ruolo, Bernardeschi ha fatto sempre quel ruolo, forse erano gli unici giocatori nella posizione ideale."

Verona-Juventus, il tabellino

Pirlo: "Ho chiesto a Ronaldo di farsi sentire"

"Avere altri come Morata e Dybala a disposizione farebbe comodo, ma ora siamo in emergenza e cerchiamo di lavorare con quello che abbiamo. Queste partite devi cercare di portarle a casa, mancavano giocatori di esperienza c'erano tanti giovani in campo e questa cosa ha inciso. Ho chiesto ad Alex Sandro e a Cristiano di farsi sentire, ma non siamo riusciti a mantenere il risultato". Questa l'analisi di Pirlo che afferma: "Avevamo preparato un 3-4-2-1 per portare pressione ai loro difensori nella costruzione, nella ripresa ci siamo abbassati ed è calata l'intensità, così sono arrivati i pericoli". Pareggio anche all'andata con il Verona che si conferma squadra ostica per i bianconeri: "Sapevamo che l'intensità del Verona ci avrebbe portato a sprecare energie, poi con un campo non in ottime condizioni si fa il doppio della fatica. Stiamo giocando molte partite ravvicinate, i giocatori sono pochi e ci sta che manca. Giocare contro il Verona è sempre difficile, ti portano pressione in tutto il campo e devi essere veloce a pensare già prima che ti arrivi la palla. La gara fatta era nelle nostre previsioni, abbiamo trovato il vantaggio è stato un peccato non aver fatto risultato. Dall'inizio della stagione che giochiamo ogni tre giorni, importante è guardare partita dopo partita e vedere dove saremo alla fine del campionato".

Il Verona ferma la Juve: Barak risponde a Cristiano Ronaldo
Guarda la gallery
Il Verona ferma la Juve: Barak risponde a Cristiano Ronaldo

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti