Colpo Milan a Verona, la Fiorentina pareggia al 94'. Il Crotone risorge con Cosmi

Pioli non sbaglia, Prandelli trova il 3-3 grazie ad un autogol
Colpo Milan a Verona, la Fiorentina pareggia al 94'. Il Crotone risorge con Cosmi© ANSA
TagsSerie AVeronaMilan

Il Milan torna alla vittoria, dopo la brusca frenata con l'Udinese, battendo un Verona meno velenoso del solito grazie ad una perla di Krunic su punizione e ad una bella conclusione di Dalot. La Fiorentina di Prandelli pareggia in extremis 3-3 contro il Parma grazie all'autogol di Iacoponi al 94', che evita una sconfitta di cui si sarebbe parlato. Il Crotone di Serse Cosmi, alla sua seconda panchina, torna alla vittoria dopo sette ko di fila e ricomincia a sperare nella salvezza: la vittima è il Torino, sconfitto 4-2, che Nicola deve inventare causa Covid, ma che comunque si rivela troppo poco attento in difesa.

Verona-Milan 0-2: apre Krunic su punizione, raddoppia Dalot

È un Milan con tante assenze quello che si presenta al Bentegodi. Ai soliti noti si sono aggiunti anche Rebic e Theo Hernandez. Al 15' Leao va vicino al gol con un colpo di testa che però supera la traversa e si spegne sul fondo. Il Milan passa in vantaggio al 27' con una grande punizione di Krunic, che sorprende Silvestri. Ad inizio ripresa, esattamente al 5', Dalot firma il raddoppio rossonero con un gran destro che si infila all'incrocio dei pali per lo 0-2. La reazione del Verona non impensierisce più di tanto gli ospiti, bravi a controllare dopo il doppio vantaggio e a portare a casa una vittoria non così scontata alla vigilia. I rossoneri tornano a -3 punti dall'Inter (56 contro 59), ma i nerazzurri devono ancora disputare la partita di questo turno: lo faranno domani sera, in casa, contro l'Atalanta di Gasperini.

VERONA-MILAN: TABELLINO E STATISTICHE

Il Milan torna a volare con due gioielli di Krunic e Dalot
Guarda la gallery
Il Milan torna a volare con due gioielli di Krunic e Dalot

Fiorentina-Parma 3-3: Prandelli pareggia al 94' grazie ad un autogol

Dopo 27 minuti con davvero poche occasioni da gol, ci pensa Martinez Quarta a sbloccare il match: indirizza un potente colpo di testa nella porta difesa da Sepe, che riesce solo a toccare il pallone, ma non a respingerlo: è 1-0. Tre minuti dopo Kucka è pronto a calciare dal dischetto il rigore assegnato al Parma per un tocco di mano in area di Pulgar: non sbaglia e realizza l'1-1. Il pareggio non dura molto perché al 42' è Milenkovic ad approfittare di una mischia in area ospite per ribattere in rete, con un acrobazia, il pallone che vale il 2-1. Nel secondo tempo la Fiorentina non riesce a chiudere la partita e così viene sorpresa  al 72' dal gol di rapina di Kurtic, che devia quanto basta dal cuore dell'area viola e segna il gol del 2-2. Al minuto 87 Man ha sulla testa l'occasione giusta per realizzare il terzo gol del Parma, ma il pallone esce, non molto lontano dal palo alla sinistra di Dragowski. È nei minuti finali che si decide il match: Mihaila segna al 90' portando in vantaggio gli ospiti, poi D'Aversa viene espulso per proteste e al 94' l'autogol di Iacoponi riporta la partita in parità, sul 3-3 che anticipa il fischio finale.

FIORENTINA-PARMA: TABELLINO E STATISTICHE

Il finale di Fiorentina-Parma è incredibile: autogol e 3-3!
Guarda la gallery
Il finale di Fiorentina-Parma è incredibile: autogol e 3-3!

Crotone-Torino 4-2: Simy bis, Reca e Ounas regalano la prima gioia a Cosmi

Torna in campo il Torino, dopo le due partite (contro Sassuolo e Lazio) saltate causa Covid. Al 13' Zaza per poco non aggancia in area tutto solo. Al 26' l'arbitro Guida assegna un calcio di rigore al Crotone a causa di un tocco di mano di Ansaldi: dal dischetto si presenta Simy che spiazza Sirigu e firma l'1-0. Al 36' Ansaldi prova a riscattarsi con una conclusione pericolosa che viene respinta in angolo da Cordaz. Altri sei minuti ed è Lyanco a divorare di testa il gol del pareggio. Mandragora è più fortunato al 45', quando spinge in rete un pallone servitogli dal solito Ansaldi, protagonista nel bene e nel male. Se la rete dell'1-1 chiude la prima frazione, il bis di Simy apre il secondo tempo: l'attaccante rilanciato da Cosmi ripaga il nuovo allenatore ribadendo in rete una respinta di Sirigu. Il Crotone sembra essere in pieno controllo della partita e al 64' colpisce anche un palo con Magallan. La ciliegina sulla torta di Cosmi arriva al minuto 80, con un tiro dalla distanza di Reca che fulmina Sirigu e ipoteca la vittoria fissando il 3-1. Questo risultato dura poco, però, perché Sanabria si presenta al pubblico granata con una magia dalla distanza che Cordaz può solo guardare e riaccorcia le distanze. Subito dopo il 3-2 è Gojak a tentare il pareggio, ma stavolta Cordaz è sulla traiettoria. Nel recupero succede di tutto: Rincon viene espulso per aver dato inizio ad una rissa in cui è rimasto coinvolto anche Ounas e proprio quest'ultimo s'inventa il gol del 4-2, con il quale si chiude una gara che potrebbe rappresentare la svolta positiva per il Crotone.

CROTONE-TORINO: TABELLINO E STATISTICHE

Primi tre punti di Cosmi a Crotone: 4-2 al Torino
Guarda la gallery
Primi tre punti di Cosmi a Crotone: 4-2 al Torino

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti