Genoa-Inter 0-0: Blessin ferma Inzaghi, mancato l'aggancio al Milan

Quarta gara di campionato senza vittoria per i nerazzurri che non riescono a sfondare il solido muro difensivo eretto dai padroni di casa e restano a due punti dai rossoneri
Genoa-Inter 0-0: Blessin ferma Inzaghi, mancato l'aggancio al Milan© LAPRESSE
4 min
TagsGenoaInterSerie A

L'Inter non approfitta del passo falso del Milan e in casa del Genoa si ferma al pari, proprio come i cugini contro l'Udinese, ma senza gol. Il distacco dalla vetta resta sempre di due punti, nonostante una prestazione positiva alla quale, tra le parate di Sirigu e qualche imprecisione di troppo, è mancato solo il guizzo decisivo. I padroni di casa, abilmente guidati da Blessin, hanno eretto un solido muro in difesa, non rinunciando ad un pressing fastidioso (soprattutto nel primo tempo) e a più di una pericolosa sortita offensiva. Da registrare gli infortuni di Maksimovic e del suo sostituto Cambiaso, le cui condizioni preoccupano di più. Con questo risultato il Genoa raggiunge quota 17 in classifica e centra il quinto pareggio consecutivo; quarta gara di campionato senza vittoria per l'Inter che sale a 55 punti.

L'Inter non sa più vincere: solo 0-0 sul campo del Genoa
Guarda la gallery
L'Inter non sa più vincere: solo 0-0 sul campo del Genoa

Sirigu e Handanovic chiudono la porta

Perisic al 3' chiama subito in causa Sirigu che risponde prontamente al tentativo dalla distanza. Tra il 5' e il 7', a testimonianza di una partita estremamente vivace, ci provano anche Calhanoglu e Gudmundsson, nuovo acquisto dei padroni di casa che si inserisce bene, ma divora il gol a due passi da Handanovic. Al 13' anche Dzeko cerca gloria con un colpo di testa neutralizzato da Sirigu. Altro brivido al 28': Melegoni calcia scivolando e rende la traiettoria del tiro da lontano molto velenosa per Handanovic, che comunque riesce a smanacciare. Gli ospiti prendono sempre più campo e provano ad avvolgere gli avversari, comunque temibili in contropiede. Un primo tempo intenso non regala però alcun gol prima dell'intervallo.

Maksimovic e Cambiaso ko, traversa di D'Ambrosio

Nessun cambio ad inizio ripresa, ma Blessin è costretto ad effettuare la prima sostituzione al 54': Maksimovic si ferma per infortunio, al suo posto dentro Cambiaso. Un minuto dopo arriva anche il primo cartellino giallo: Perisic interviene in maniera troppo ruvida su Hefti. Al 60' il nuovo entrato Cambiaso preoccupa tutti chiedendo a sua volta il cambio; Blessin allora opta per Calafiori al posto dello sfortunato esterno e sostituisce anche Yeboah con Kallon. Intanto l'Inter va ad un soffio dal vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo D'Ambrosio colpisce la traversa. Al 73', dopo un cartellino giallo per Ostigard, le prime due mosse di Inzaghi: Lautaro e Vidal per Calhanoglu e Sanchez. Sirigu, deviando una conclusione potente provata da Lautaro, fa capire anche al nuovo entrato che stasera fargli gol è difficile. Forze fresche per il finale: Amiri, Rovella, DimarcoVecino Caicedo rilevano Gudmundsson, Portanova, Perisic, Barella e D'Ambrosio. Fino al triplice fischio però, a parte un paio di rigori invocati da Dzeko e non concessi dall'arbitro, non accade nulla di rilevante.

GENOA-INTER 0-0: STATISTICHE E TABELLINO

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti