Inter-Roma 3-1: Inzaghi travolge Mourinho e si avvicina allo scudetto

Con le reti di Dumfries e Brozovic nel primo tempo ed il tris di Lautaro ad inizio ripresa, i nerazzurri conquistano la quarta vittoria consecutiva. Nel finale Mkhitaryan accorcia le distanze: si ferma la striscia di 12 risultati utili consecutivi
4 min

Il big match di Serie A tra Inter e Roma è finito 3-1, ovvero con una pesante vittoria della squadra di Inzaghi (la quarta di fila) che resta così la principale indiziata per la vittoria dello scudetto, avendo superato l'ostacolo più difficile da qui alla fine, con una partita da recuperare. Il grande ex Mourinho, proprio dopo aver sfiorato il vantaggio con un colpo di testa di Mancini, è crollato sotto i colpi di Dumfries e Brozovic nel primo tempo e Lautaro Martinez ad inizio ripresa. Nel finale la rete di Mkhitaryan serve solo ad accorciare le distanze. Si interrompe così la striscia giallorossa di 12 risultati utili consecutivi. In classifica l'Inter sale a quota 72, mentre la Roma resta a 58 punti.

Inter-Roma, cori e ovazione per Mourinho che ringrazia San Siro
Guarda la gallery
Inter-Roma, cori e ovazione per Mourinho che ringrazia San Siro

Mancini sfiora il gol di testa, Dumfries sblocca, Brozovic raddoppia

Obiettivo zero rischi nella fase iniziale della sfida. Il primo tiro in porta lo effettua Dimarco su punizione, con Rui Patricio che blocca agevolmente la sfera. L'Inter prova ad innescare Lautaro e Dzeko con lanci lunghi dalla difesa mentre la Roma cerca di più il fraseggio, ma nel primo quarto d'ora nessuna delle due strategie prevale. Al 18' gran tiro dalla distanza di Calhanoglu: il destro è potente e preciso, Rui Patricio smanaccia ma non blocca il pallone. Diventa allora fondamentale l'intervento difensivo di Mancini che anticipa Lautaro. Al 28' calcio di punizione da zona pericolosa per la Roma, dopo uno sgambetto di Brozovic ai danni di El Shaarawy: Pellegrini pennella un cross perfetto per la testa di Mancini che manca la porta di poco. Gol mangiato, gol subìto. Ripartenza veloce dei padroni di casa, scatto super di Dumfries che brucia tutti e beffa sotto le gambe il portiere giallorosso: è 1-0 al 30'. Lo svantaggio rende più intraprendente l'Inter e meno sicura la Roma che rischia di subire il raddoppio in un paio di occasioni. E al 40' Brozovic inventa il 2-0 sterzando improvvisamente in area giallorossa e scaricando il sinistro dove Rui Patricio non può arrivare. La squadra di Mourinho prova una timida reazione, ma è Dumfries a sfiorare la doppietta di testa al 45'. Si chiude così la prima frazione.

Inter show: la Roma di Mourinho cade a San Siro
Guarda la gallery
Inter show: la Roma di Mourinho cade a San Siro

Il tris di Lautaro Martinez spegne la partita, Mkhitaryan punge all'85'

Gli ospiti tornano in campo con rinnovata determinazione, ma l'Inter riprende subito le redini della partita e al 52' realizza il 3-0. Stavolta a colpire è Lautaro Martinez di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Gli ingressi in campo di Correa, Bastoni, Gagliardini, Gosens, Veretout e Carles Perez al posto di Dzeko, Dimarco, Brozovic, Perisic, Pellegrini ed El Shaarawy non aggiungono brio ad una partita che non ha più nulla da raccontare. Al 75' Inter vicinissima al poker con Correa che non riesce a sfruttare una ingenuità difensiva. Nel corso degli ultimi trovano spazio anche a Shomurodov, Vina, Bove e Sanchez che rilevano Abraham, Zalewski, Oliveira e Lautaro Martinez. Il gol ospite alla fine arriva: Mkhitaryan accorcia le distanze all'85', senza però dare inizio ad una spettacolare quanto improbabile rimonta.

INTER-ROMA 3-1: STATISTICHE E TABELLINO 

L'Inter schianta la Roma ed è prima
Guarda il video
L'Inter schianta la Roma ed è prima

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti