Milan-Atalanta 2-0: Leao e Theo Hernandez da sogno, Pioli mette le mani sullo scudetto

I rossoneri conquistano tre punti cruciali contro la Dea al termine di una partita bloccata nel primo tempo e più divertente nella ripresa. A decidere sono le reti dell'attaccante e dell'esterno francese, protagonista di un prodigioso coast to coast
Milan-Atalanta 2-0: Leao e Theo Hernandez da sogno, Pioli mette le mani sullo scudetto© ANSA
5 min
Simone Zizzari

E' delirio rossonero a San Siro! Il Milan di Pioli batte 2-0 l'Atalanta e si avvicina in modo decisivo allo scudetto numero 19 grazie ad una vittoria cruciale con il tricolore che adesso è davvero ad un passo. A decidere la sfida di San Siro - contratta nel primo tempo e decisamente più gradevole nella ripresa - sono Leao e Theo Hernandez, protagonista di un coast to coast da standing ovation. Per il Milan è il quinto successo di fila in campionato e forse quella di oggi è la vittoria più importante di tutte. Per Gasperini è un ko pesantissimo (il primo dopo una filotto di quattro risultati utili di fila) con l'Europa che adesso rischia di diventare un miraggio.

Le scelte di Pioli e Gasperini

Stefano Pioli ha tutti a disposizione con l'eccezione del lungodegente Kjaer. Il tecnico rossonero si affida a Giroud in attacco e dà le chiavi del centrocampo a Tonali e Kessie con Ibrahimovic in panchina. Gian Piero Gasperini schiera il tridente con Pessina e Pasalic alle spalle di Muriel. In panchina ci sono inizialmente Boga e Malinovskyi.

Primo tempo bloccato, poche occasioni

Il primo tempo non regala le emozioni sperate. La tensione è alta, la posta in palio ancora di più. E sulle gambe questo fattore incide eccome. La testa non è libera e le due squadre si affrontano senza concedere nulla allo spettacolo. Si gioca a ritmi alti ma non forsennati. L’inizio è di marca bergamasca ma il Milan controlla senza tremare e di occasioni da gol non c’è nemmeno l’ombra. La densità in mezzo al campo toglie spazi giocabili agli attaccanti e non ci sono zone libere da sfruttare per i velocisti Muriel e Leao. Per assistere alla prima vera palla gol del match si deve attendere la mezz’ora quando Koopmeiners viene chiuso in modo decisivo da Tomori al momento della conclusione in porta. E’ il momento migliore della Dea che con Muriel subito dopo sfiora ancora il vantaggio con un bolide deviato alla grande da Maignan. Il primo tempo non offre molto altro e lascia sul campo una sola grande protagonista: la paura di perdere.

Milan, lo scudetto prende forma: Leao e Theo stendono l'Atalanta
Guarda la gallery
Milan, lo scudetto prende forma: Leao e Theo stendono l'Atalanta

Ripresa, Leao e Theo da urlo: Milan, mani sullo scudetto

La ripresa vede un Milan diverso, più leggero nella manovra e senza la tensione mostrata nella prima frazione. In apertura è però ancora l’Atalanta a sfiorare il gol con un tentativo dal limite di Zappacosta di poco alto sopra la traversa. Il Milan si affaccia con maggior pericolosità dalle parti di Musso. Pioli leva gli spenti Giroud e Saelemaekers per inserire Rebic e Messias. Al 55’ è Theo Hernandez a calciare una punizione perfetta a lato di un soffio. Subito dopo arriva però il gol che vale una buona fetta di scudetto. A siglarlo è Leao, bravissimo a decollare in velocità su un grande assist di Messias e a battere Musso con un rasoterra imparabile. E’ la rete che accende San Siro e lancia il Diavolo verso il tricolore. Gasperini prova a reagire subito inserendo Malinovskyi e Zapata e proprio il colombiano in girata sfiora lo spettacolare pari con la palla fuori misura di poco. Al 63’ c’’è spazio per Bennacer al posto di Tonali. La Dea prova a spingere ma il Milan controlla alla perfezione lasciando pochissimi spazi agli avversari e al 75’ trova il raddoppio con un gol straordinario di Theo Hernandez, protagonista di un esaltante coast to coast concluso con un diagonale imprendibile per Musso. Il 2-0 è talmente bello da lasciare senza fiato: un prodigio che merita la standing ovation di tutto lo stadio. Il raddoppio da urlo del francese fa scendere i titoli di coda sulla partita che solo nel finale si riaccende per una conclusione di Zapata deviata in modo miracoloso in angolo da Maignan. E’ l’ultima emozione di una partita vinta in modo spietato dal Milan. Tre punti cruciali che spingono Pioli verso lo scudetto. Per Gasperini, al contrario, l’Europa si allontana in modo forse decisivo.

Entusiasmo Milan, Ibrahimovic incita i tifosi e rompe il vetro del pullman!
Guarda il video
Entusiasmo Milan, Ibrahimovic incita i tifosi e rompe il vetro del pullman!

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti